Jessica Simpson senza trucco: «Non devo dimostrare niente a nessuno»

Marie Claire (Jessica Simpson).jpgSempre più personaggio sempre meno cantante. Una delle artiste vocalmente più dotata dell’ultimo decennio, al più da essere paragonata a Mariah Carey, è sempre più dedita al mondo della televisione e dello spettacolo, che non alla musica stessa. Stiamo naturalmente parlando di Jessica Simpson che in televisione ha portato per due stagioni consecutive il suo matrimonio con Nick Lackey in MTV Newlyweds, ha ideato una propria linea di bellezza, ed ha alternato la carriera di cantante (?) a quella cinematografica. Oggi Jessica fa parlare di sé per la copertina del numero di maggio di Marie Claire, in cui appare, come già hanno fatto alcune attrici, tra cui Monica Bellucci e Sophie Marceau, senza trucco e senza (troppi) ritocchi con computer. Dopo essere apparsa nel programma The Price of Beauty, il prezzo della bellezza, su VH1, la Simpson si fa sempre più portavoce della bellezza naturale, in cui magrezza non deve necessariamente far rima con bellezza, senza chirurgia plastica e senza troppi clic del computer. La copertina di maggio, vede una Simpson in primo piano, capelli al vento e senza trucco né ritocchi: «Non devo dimostrare niente a nessuno – ha detto al magazine americano – ciò che pensano gli altri di me non è il mio business». Immediate le reazioni della rete, dove l’opinione pubblica si è letteralmente spaccata in due: da una parte persone che già lodano le sue affermazioni ed il suo coraggio, dall’altro i maligni che non credono che dietro quella copertina non ci sia né trucco né tantomeno un po’ di fotoritocco. Insomma Photoshop come la chirurgia plastica, tutti lo fanno, ma nessuno ha il coraggio di ammetterlo, ed anche quando non c’è la chirurgia-digitale a risollevare le sorti di uno scatto, l’ombra del sospetto tecnologico è sempre presente!

Jessica Simpson senza trucco: «Non devo dimostrare niente a nessuno»ultima modifica: 2010-04-09T11:24:53+02:00da marianocervone
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento