Parte oggi «La7d», il nuovo canale de “La7”

La7 logo.jpgDivagazione televisiva per il nostro sito tradizionalmente legato alla musica. Oggi infatti parte un nuovo canale nazionale, nelle zone coperte da segnale digitale terrestre o comunque già raggiunte dallo switch-off, lo spegnimento del segnale analogico e la copertura totale di quello digitale. Stiamo naturalmente parlando di La7d, che, come annunciava il promo, un loop ferroviario, parte lunedì 22 Marzo 2010. Ed in molti si erano già interrogati su cosa fosse questo nuovo canale gratuito offerto dalla società Telecom Italia Media che già possiede oltre a La7 anche Mtv Italia. A lungo si era fantasticato, su forum e blog vari, di una “D” come documentari: da sempre infatti La7 dedica ampio spazio all’informazione culturale, segnando anche piccoli successi personali con programmi come Stargate e Impero, condotti da Roberto Giacobbo prima e dall’Archeologo-scrittore Valerio Massimo Manfredi poi, senza contare la striscia quotidiana di Atlantide, vero e proprio appuntamento di rito per i fan dell’intrattenimento culturale, che non vogliono seguire gieffini vari o gossip misti a casi di cronaca. Ma la partenza del loop nel lunedì della festa della donna, aveva invece fatto presagire ad una “D” come donna, un canale dunque tutto in rosa, pensato esclusivamente per un pubblico femminile, nonostante in molti temessero che si trattasse dell’ennesimo aggregatore di telenovelas argentine, televendite e soap opera di second’ordine.

Oggi invece, come si può leggere dallo stesso sito ufficiale di La7, si scopre che La7d sarà una sorta di “RaiSat Extra”, un canale dove saranno riproposti gli stessi contenuti e programmi della rete madre, ma in fasce orarie differenti per andare incontro ad un vasto pubblico, che deve necessariamente conciliare orari di lavoro ed impegni vari, ma, come si legge nella piccola nota, il canale si arricchirà di idee e contenuti originali. Questa sera il nuovo canale televisivo si aprirà infatti all’insegna di due prime visioni: la tragi-commedia realizzata da Gianni Zanasi nel 2007, Non pensarci, con Valerio Mastrandea e Anita Caprioli, pellicola presentata alle Giornate degli Autori di Venezia del 2007, e Haiti Cherie, un lungometraggio drammatico che ricostruisce la vita delle baraccopoli della Repubblica Dominicana recentemente devastata dal terribile terremoto.

«Saranno riproposte trasmissioni e le serie cult che hanno segnato la storia di La7» si legge nella nota, pertanto la frase lascia ben sperare, agli appassionati del genere, che vengano riproposte serie cult come Sex and the City, vero caposaldo della rete, e L World.

L’appuntamento è per questa sera alle ore 21.30 come recita invece il loop di questi giorni, sui canali numero 35 e 135. Non ci resta altro che augurare a tutti una buona visione.

 

Parte oggi «La7d», il nuovo canale de “La7”ultima modifica: 2010-03-22T09:56:00+01:00da marianocervone
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento