Ronn Moss: cantante “Beautiful” a Roma. Il celebre Ridge Forrester al Lian Club

Ronn Moss.jpg

Ronn Moss - cover.jpg

In questi giorni è sugli schermi italiani nell’inedita veste di ballerino, nel cast del fortunato programma del sabato sera di RaiUno, Ballando con le Stelle, ma per gli italiani è Ridge Forrester, storico volto di una delle soap più longeve del piccolo schermo, Beautiful, eppure in pochi sanno che Ronn Moss è anche un cantante. Nel 2002 infatti l’attore americano ha inciso il suo primo CD da solista, I’m your man. Sì, perché il bello della soap, prima di diventare parte del perenne triangolo Brooke-Ridge-Taylor, aveva fondato insieme ad un gruppo di amici, la band The Player, che ora vorrebbe riunire.

Nel 2005 è uscito il suo secondo album da solista, Uncovered, la cui canzone It’s all about you, è rientrata anche nell’airplay radiofonico italiano.

Venerdì 5 Febbraio, il bel Ronn sarà al Lian Club, noto locale romano, dove, insieme al chitarrista Peter Beckett, proporrà quella che sarà la prima data live dei The Player. Il cantante infatti proporra al pubblico romano una session pop-rock, in cui canterà e suonerà anche basso e chitarra: «Mi piace l’atmosfera del piccolo club, permette una comunicazione più intima» ha raccontato l’attore al Lian. «Suoneremo solo tre o quattro pezzi – ha aggiunto Moss – tra cui una versione acustica della nostra hit, Baby come back».

Il sogno di Ronn è quello di fare un tour in Europa con la sua band, magari partendo proprio dall’amata Italia, in cui l’attore vive un momento di seconda giovinezza artistica, distaccandosi dal celebre e forse ingombrante personaggio che, dal 1987, l’ha reso celebre in tutto il mondo.

Fan di Andrea Bocelli, Moss sta anche lavorando ad un album di imminente uscita, la cui data tuttavia non è stata ancora specificata, ma dovrà collocarsi tra i molteplici impegni dell’artista.

Ronn Moss: cantante “Beautiful” a Roma. Il celebre Ridge Forrester al Lian Clubultima modifica: 2010-02-04T19:02:00+01:00da marianocervone
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento