Sade, ritorno tra l’onirico e lo spazio

Sade Adu.jpg

«Quando si parla di sexy, morbido ed elegante R&B, Sade è lo standard di riferimento. Non vedo l’ora di ascoltare il suo nuovo lavoro» ha detto Christina Aguilera tramite il suo profilo pubblico facebook, entusiasta del nuovo singolo di Sade, band inglese che ritorna dopo ben dieci anni di silenzio con Soldier of Love, soldati dell’amore, in un video a metà tra l’onirico e il fantascientifico, in una sorta di deserto spaziale.

L’ultimo lavoro discografico di Sade, Lovers Rock, risale alla fine del 2000, e fu vincitore del Grammy Awards come miglior Album Vocale Pop, adesso il gruppo britannico fondato agli inizi degli anni ’80 ritornerà con Soldier of Love, omonimo del singolo che comincia a circolare nei circuiti radiofonici e presto sarà anche in quelli televisivi. Il singolo è stato pubblicato a Gennaio sulla piattaforma digitale iTunes, precedendo così il sesto album da studio della band e debuttando al cinquantottesimo posto nella prestigiosa Billboard Chart americana, divenendo così il posto di debutto più alto in classifica per la band.

Il disco è stato registrato alla fine dell’estate dello scorso anno, e scritto in gran parte da Sade Adu, leader del gruppo, e gli altri membri della band.

Il singolo è stato accolto favorevolmente dai critici musicali, che hanno così elogiato e motivato ulteriormente il ritorno sulle scene musicali dei Sade: il prestigioso Hollywood Reporter ha infatti detto che Soldier of Love “può essere solo un assaggio di ciò che verrà”, e noi, come Christina Aguilera, non vediamo l’ora di ascoltare il nuovo lavoro della band. 

Sade, ritorno tra l’onirico e lo spazioultima modifica: 2010-01-28T11:38:00+01:00da marianocervone
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento