Brit Awards: Boyle fuori. Sfida al femminile

Susan Boyle.jpgPur non avendo vinto, è stata la vera rivelazione del programma Britain’s got talent, Susan Boyle è infatti il vero fenomeno del 2009, vendendo in poco più di due mesi, otto milioni di copie del suo album di debutto, I Dreamed a Dream, superando persino la connazionale Leona Lewis. Eppure la brava Susan è stata lasciata fuori dalle shortlist dei prossimi Brit Awards, prestigiosi premi della musica britannica. Susan Boyle infatti non è nominata in nessuna categoria, nemmeno quella di rivelazione dell’anno.

Tuttavia sembra che i Brit Awards parlino venusiano, sono in molte le donne ad aver conquistato una o più nomination, da Lady Gaga, che ha venduto in Inghilterra più singoli di ogni altro paese, a Lily Allen, ma a contendersi la nomination saranno oltre a loro anche Florence and the Machines, Pixie Lott e Cheryl Cole, giudice di X Factor inglese, che con il suo singolo 3 Word, in collaborazione con Will.i.am, sta letteralmente dominando le classifiche. Sono state nominate anche Alesha Dixon e Alexandra Burke.

Lady Gaga, che sarà anche tra le protagoniste delle performance durante la serata, dovrà invece scontrarsi con Rihanna e Shakira; nominatio anche per il fenomeno Taylor Swift.

Miglior artista maschile invece Robbie Williams.

La cerimonia si svolgerà il prossimo 16 Febbraio a Londra.

Brit Awards: Boyle fuori. Sfida al femminileultima modifica: 2010-01-20T00:25:06+01:00da marianocervone
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento