Leona Lewis, «Echo» non convince

Leona Lewis Echo (cover).jpg

leona-lewis-spirit-front-cover.jpg

Non ha superato la prova del nove Leona Lewis, vincitrice della terza edizione di «X Factor» britannico e reduce dall’album di debutto, «Spirit», album multiplatino che ha venduto sei milioni di copie nel mondo. Il suo secondo lavoro, «Echo», stenta a decollare e difficilmente raggiungerà i risultati del primo disco della cantante inglese. Eppure ritroviamo brani molto orecchiabili come «Happy», singolo di lancio del disco che fa da apripista alla tracklist o «I got you», brano pop dalle atmosfere rarefatte. A poco è servita la cover degli Oasis «Stop Crying Your Heart Out», l’album vira forzatamente verso la dance, lontano dai gorgheggi e virtuosismi vocali che avevano decretato Leona Lewis quale vera erede di Mariah Carey. Leona ha voluto sperimentare, allontanandosi dal suo stile e sembra proprio che l’esperimento non sia riuscito. Nel frattempo la Lewis ha registrato «I see you», una romantica ballad che fa da colonna sonora al nuovo film di James Cameron «Avatar» (in  uscita in Italia il 15 Gennaio) e che potrebbe “rinverdire” la scialba tracklist in una eventuale riedizione o edizione Deluxe del disco.

A non convincere i fan potrebbe essere stata anche la nuova immagine da diva di Leona sulla copertina dell’album, apparendo smaccatamente perfetta, irreale, quasi irraggiungibile, di sicuro distante dalla ragazza acqua e sapone che un anno fa si affacciava sul mondo della musica internazionale. Insomma un disco riuscito a metà con qualche brano da scoprire ed altri invece da dimenticare.

Leona Lewis, «Echo» non convinceultima modifica: 2009-12-28T01:14:00+01:00da marianocervone
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento