Kate e Giselle cantano il giorno e la notte: quando la moda si fa musica

gisele and kate.jpg

Da un po’ di anni moda e musica sono ormai un connubio indissolubile, non soltanto per le soundtrack sulle passerelle di tutto il mondo, che devono esprimere l’essenza stessa delle fashion house, ma anche, e soprattutto, perché sempre più spesso le sue protagoniste preferiscono la seconda alla prima. Sono ben due le super top model che in questo periodo hanno deciso di abbandonare momentaneamente i défilé per entrare in studio di registrazione, Gisele Bündchen e Kate Moss. L’occasione però non è del tutto estranea al mondo della moda. Le due modelle infatti hanno inciso due brani per le rispettive campagne che le vedono protagoniste.

 

Diversi gli stili dei brani, così come i caratteri delle due modelle che da anni sfilano sui catwalk internazionali più importanti: è un pezzo dalle atmosfere anni ’70 quello che ha inciso Gisele, All Day and all Night, in perfetta linea con la campagna e lo stile che da qualche anno segue il brand H&M, mentre Kate Moss ha scelto un pezzo lounge, Day and Night, distribuito on-line gratuitamente. Di grido le collaborazioni della top model inglese, che sceglie il Dj canadese Brendan Fallis e il suo collaboratore Andrew Watt, che fondono la voce della Moss con un sax.

Britney Spears: anteprima animata del video “Oh la la”

britney spears - puffi.jpg

Come ormai molti sapranno, Britney Spears ha inciso Oh la la, brano portante della colonna sonora del film “I Puffi 2”. La cantante ha girato anche il video, la cui premiere è fissata per domani a mezzogiorno (ora americana). Secondo alcune dichiarazioni fatte dall’artista in merito, la cantante avrebbe inciso il pezzo per far felici i suoi figli, grandi fan del primo capitolo della pellicola. Il video includerà proprio i due figli Jayden Jaymes, 6 anni, e Sean Preston, 7, avuti dal primo marito Kevin Federline. Britney ha parlato del video durante la trasmissione radiofonica di Ryan Seacrest il mese scorso: «I miei figli stavano benissimo sul set – ha confidato Brit – interpretano se stessi, ma quando abbiamo fatto le riprese del video, io non potevo vederli. Ero al trucco e parrucco, così dopo sono andata a vedere cosa hanno fatto in video, ed erano adorabili». 

Stanco ad alcune immagini animate diffuse dalla stessa Britney sul web, il video avrà dei momenti di ripresa da studio che si alterneranno a spazi esterni, in cui la Spears appare davvero in gran forma, ricordando le clip degli esordi. 

Beyoncé Knowles: trapela in rete un altro inedito

beyonce_3.jpg

Trapela on-line un altro brano di Beyoncé Knowles. Dopo le pubblicazioni ufficiali di Rise Up, colonna sonora di Epic, e i leak di alcuni brani di cui abbiamo parlato in questi giorni (ecco il link), arriva sul web Standing on the Sun. Il pezzo, già jingle per lo spot H&M di cui l’ex Destiny’s Child è testimonial, è un brano dal sapore caraibico, scritto dall’autrice-cantane Sia, ed è arrivato in queste ore nella sua versione completa.   

Nuove informazioni sul prossimo album della Knowles arrivano dal cantante Ne-Yo, il quale ha detto dalle pagine di Billboard Magazine che Beyoncé è il suo team sono ancora a lavoro sul progetto del nuovo disco: «Stanno ancora cercando di capire cosa vogliono che sia – ha rivelato il cantante, svelando così che il lavoro non ha ancora un’impronta ben definita – Beyoncé è il tipo di artista che non si mostra fin quando non è tutto perfetto. I suoi fan la amano per questo e saranno pazienti».

Gli inediti di Queen B: il ritorno in sordina di Beyoncé

Beyonce-H-M-beyonce-34260161-1920-1200.jpg

A distanza di un anno sono tante le incisioni che continuano a girare sul web, a cominciare da Grown Woman e Bow Down/I been on, pezzi che hanno mostrato l’evoluzione musicale dell’ex leader delle Destiny’s Child, più simile a Run the world di quanto invece potesse maturare davvero, che non hanno una vera e propria melodia musicale, ma sono composti per lo più da “suoni” che accompagnano la voce di Queen B, in un trip tribaleggiante. Ma per fortuna Beyo è andata oltre, prendendo parte alla colonna sonora, prodotta dal marito Jay-Z, de Il Grande Gatsby, incidendo una versione ancora più “dark” di Back to Black, brano-simbolo della cantante inglese Amy Winehouse. Ma se volete di più, Beyoncé ha partecipato ad un’altra soundtrack, registrando il tema principale del lungometraggio animato Epic. Il pezzo si intitola Rise Up, ed è una bellissima ballad quasi acustica in cui Beyoncé sfodera la sua voce con un ritornello a dir poco ipnotico. Adesso sì, che siamo impazienti di ascoltare il suo prossimo lavoro di inediti. Ma nel frattempo ci accontentiamo di queste chicche con cui l’artista continua a sperimentare e innovarsi per la gioia dei fan e non.

La Grande Colonna Sonora: Great Gatsby!

great gatsby - soundtrack 2013.jpg

Avrebbe dovuto essere sul grande schermo già a dicembre dello scorso anno, poi, per conflitti con altre uscite cinematografiche, Il Grande Gatsby, nuova pellicola con Leonardo Di Caprio, arriverà invece nelle sale americane il prossimo mese, esattamente il 10 Maggio, e sarà uno dei film che apriranno il 66esimo Festival di Cannes. Ma questa pellicola è molto attesa anche, e soprattutto, dagli amanti della musica. Come molti dei precedenti film del regista visionario Baz Luhrmann, anche “Gatsby” non si sottrae al fascino di una colonna sonora di grido, radunando i più importanti artisti della scena musicale del momento: dalla rivelazione dello scorso anno Gotye a Jay Z, da Fergie, che da un po’ latitava, all’inglese Emeli Sandé, passando per Will.i.am e Florence and The Machine.

Una tracklist che farà la gioia soprattutto di chi aspetta da tempo degli inediti da parte di molti degli artisti inclusi nel disco, a cominciare da Beyoncé che, in coppia con Andre3000, si cimenta nella cover del brano di Amy Winehouse, Back to Black, o Lana Del Rey che, reduce dalla riedizione del suo album d’esordio, anticiperà la compilation, in uscita il 7 maggio, con il singolo Young and Beautiful. La colonna sonora è interamente prodotta da Jay Z e dal cantante The Bullitts.

Ecco la tracklist completa:

 

1.         “100$ Bill” (Jay-Z)         

2.         “Back to Black” (Beyoncé, Andre 3000)

3.         “Bang Bang” (will.i.am) 

4.         “A Little Party Never Killed Nobody (All We Got)” (Fergie, Q-Tip, GoonRock)     

5.         “Young and Beautiful” (Lana Del Rey)   

6.         “Love Is the Drug” (Bryan Ferry with the Bryan Ferry Orchestra) 

7.         “Over the Love” (Florence and the Machine)      

8.         “Where the Wind Blows” (Coco O. of Quadron) 

9.         “Crazy in Love” (Emeli Sandé and Bryan Ferry with the Bryan Ferry Orchestra)   

10.       “Together” (The xx)       

11.       “Hearts a Mess” (Gotye)           

12.       “Love is Blindness” (Jack White)          

13.       “Into the Past” (Nero)    

14.       “Kill and Run” (Sia)

“Oh La la” ritorna Britney Spears!

britney spears.jpg

Sull’onda del successo della collaborazione con Will.i.am, Scream & Shout, che l’ha riportata in cima alle classifiche di tutto il mondo, Britney Spears è pronta a camminare di nuovo da sola e, come promesso qualche tempo fa, ha riservato una sorpresa ai suoi “ragazzi” (figli), ma, naturalmente, anche a tutti suoi fan. Si tratta del brano Ooh La La, pezzo registrato in occasione dell’uscita del sequel del film I Puffi, la cui uscita nelle sale cinematografiche americane è fissata per il prossimo luglio.

Il brano è stato definito dalla stessa Britney “puffantastico”, ed è prodotto dagli ex collaboratori del suo album Femme Fatale, Dr. Luke, Ammo Cirkut, mentre è stato scritto per l’artista dagli autori Bonnie McKee, J Kash, Lola Blanc e Fransisca Hall.

Secondo alcune indiscrezioni che si rincorrono sul web, il nuovo album della Spears è invece atteso per la fine del 2013. Siete pronti per una Britney puffosa?

Mariah Carey (in)canta il nuovo Mago di Oz

oz-the-great-and-powerful-02.jpg

Dopo il singolo non proprio riuscito di Triumphant (get ‘em), Mariah Carey, neo-giudice della trasmissione American Idol, pensa adesso al passo successivo, e ad un vero rilancio della sua carriera, un po’ in ombra in seguito alla maternità e ad un’ultima produzione musicale indegna dei suoi più grandi successi. La giusta occasione potrebbe essere Almost Home, quasi a casa, tema portante dell’attesissimo kolossal Disney, Oz, prequel con James Franco sul mago di più potente della città di smeraldo. Il film arriverà nelle sale di tutto il mondo, anche in 3D, soltanto il prossimo marzo, l’8, ma nel frattempo potremo (forse) vederne qualche immagine, nel video del singolo che invece anticiperà l’uscita della pellicola. Prodotto dall’etichetta discografica della stessa Mariah, la Island Def Jam, il brano arriverà il prossimo 19 Febbraio. Per la clip Mariah sarà diretta dal famosissimo fotografo David LaChapelle, il quale dice che il video sarà un duetto tra Mariah e il film. Questa per i due non è la prima collaborazione, LaChapelle si era già occupato in passato di molte copertine degli album di Mariah, e l’aveva diretta nel (non proprio memorabile) video Loverboy.

Secondo una nota diffusa sul sito dell’artista oggi, la Isla Def Jem e la Disney si impegneranno per promuovere una campagna promozionale per il lancio del singolo, del video e, naturalmente del film.

Almost Home, secondo il comunicato, ha un tema che funziona perfettamente con il film, ha detto Mariah, che è anche co-autrice e co-produttrice del brano: «È un brano positivo – ha detto la Carey in merito al pezzo – che dà la sensazione di raggiungere la propria casa e stare con le persone che si ama».

Adele diventa “bond girl” il tema di 007: esce oggi “Skyfall”

Adele - British Vogue.jpg

Per celebrare il cinquantesimo anniversario di James Bond sul grande schermo, che debuttava proprio oggi, 5 Ottobre 1962 con Sean Connery, esce su iTunes il nuovo (attesissimo) tema della colonna sonora, che quest’anno è cantato da una delle icone dell’Inghilterra nel mondo: Adele. Il brano Skyfall, omonimo dell’imminente pellicola, che vede per la terza volta l’attore Daniel Craig nelle vesti dell’agente segreto più famoso del mondo, in uscita a fine Ottobre in Italia, rievoca il sound retrò dei temi anni ’60 cantati da Shirley Bassey e vede una Adele in splendida forma. Il pezzo sarà probabilmente incluso nella riedizione dell’album 21 in uscita a fine anno. Il brano è firmato dalla stessa cantante e da Paul Epworth, già autore del mega successo Rolling in the deep: «Sulle prime ho esitato un po’ – ha rivelato Adele in una nota – Quando si tratta di una canzone per James Bond sei subito sotto i riflettori e c’é una pressione pazzesca. Ma mi sono innamorata della sceneggiatore e Paul ha avuto delle idee eccezionali. Alla fine non ho avuto più alcun dubbio. Un giorno, quando avrò 60 anni, sarà ancora lì a raccontare alla gente che a vecchi tempi sono stata una “Bond girl”».

50 Sfumature di Grigio: la perfetta colonna sonora per leggere i libri

fifty_shades.jpgÈ il fenomeno letterario di questa estate. Con i suoi quaranta milioni di copie vendute, 50 sfumature di grigio, primo capitolo di una trilogia già edita in Italia, è la storia erotico-amorosa tra la ventenne Anastasia e il (quasi) trentenne Christian Gray, ed è riuscito a battere il primato detenuto da Harry Potter come romanzo con la più rapida diffusione. Da lì pare sia scoppiata in tutto il mondo la 50-sfumature-mania: tutti corrono in libreria ad acquistare il libro, alla volta della scoperta della passione, di scene di sesso esplicito, e di pratiche fetish a suon di frustini e camere da letto rosse.

Già da qualche tempo si parla di trasposizione cinematografica, ed è subito scattata il toto-attore, su quali saranno gli interpreti che porteranno sul grande schermo la bella protagonista che viene iniziata al sesso, e il fascinoso Gray (in inglese Grigio, da qui il titolo del primo volume). I primi nomi sono quelli di Emma Watson, la bella Hermione di Harry Potter, e l’attore Cillian Murphy, che, con questa saga, c’è da scommetterci, raggiungerebbero tutt’altra popolarità. Ma nessuna conferma ufficiale è ancora stata data.

Nel frattempo però 50 sfumature di grigio si è già trasformata in una colonna sonora. È la stessa autrice, E.L. James, che ha fatto infatti una selezione di quindici dei brani di musica classica citati nella sua trilogia, che uscirà, su etichetta EMI, il 21 Agosto in formato digitale e, circa un mese dopo, il 18 Settembre nel formato fisico.

Secondo quanto riporta la EMI l’album: «Mira a fornire l’accompagnamento ideale per l’esperienza di lettura di 50 Sfumature, creando un’atmosfera misteriosa e seducente con un po’ d’accenno di pericolo…».

I brani sono tutte arie di musica classica di opere note e meno note, di autori e periodi diversi. In un comunicato stampa, la quarantottenne autrice della trilogia ha detto: «Sono entusiasta che i brani classici che mi hanno ispirata mentre scrivevo la trilogia Cinquanta Sfumature siano stati messi insieme in un’unica raccolta per tutti gli amanti dei miei libri».

Marilyn Monroe: “Incomparable” la raccolta per ripercorrerne la carriera e la vita

01_01181054.jpg

Esattamente cinquant’anni fa moriva Marilyn Monroe, la bionda che ha fatto impazzire Hollywood, venne ritrovata senza vita nella sua abitazione, morta in circostanze che, ancora oggi sembrano misteriose: suicidio o omicidio? Continuano a domandarsi i fan e gli amanti del mistero, mentre il mito di Norma Jane Baker, questo il suo vero nome, è cresciuto a dismisura. Marilyn era quella che oggi potremmo definire un’attrice, ma anche una cantante. Spesso infatti nelle sue pellicole, da A Qualcuno piace Caldo a Gli Uomini preferiscono le Bionde si è cimentata in stacchetti e brani divenuti famosissimi: chi non conosce I wanna be loved by you o Diamonds are the girl best friends. Pezzi che hanno accompagnato intere generazioni, e hanno ispirato artiste del calibro di Madonna e Christina Aguilera che hanno provato a confrontarsi e reinterpretare, ognuna a modo proprio, il mito senza tempo della donna più bella del mondo.

Oggi la celebriamo parlando di una raccolta completa dei suoi più grandi successi, brani estratti dalle colonne sonore che hanno contribuito a rendere immortali i suoi film. Incomparable, questo il titolo del triplice album nell’edizione Deluxe, che mette insieme sessantasette tracce (trentacinque nella standard) che ripercorrono la sua carriera e la sua vita: dall’esibizione dal vivo per gli auguri del presidente Kennedy ai duetti con Jane Russell e Laurence Olivier. Un lavoro completo, per (ri)scoprire e conoscere una Marilyn anche inedita.