Sophie Ellis Bextor torna con “Wanderlust”: a gennaio nuovo album e nuovo sound

Sophie-Ellis-Bextor-Wanderlust-2013-1200x1200.png

Bella quanto brava, Sophie Ellis Bextor si appresta a ritornare sulla scena musicale a due anni di distanza dall’album Make a Scene. Ed è un disco molto atteso Wanderlust, questo il titolo, la cui data di uscita è fissata per il prossimo 20 Gennaio. Il quinto lavoro da studio dell’artista si preannuncia come un album di maturazione artistica. Lo scorso maggio infatti la cantante britannica ha regalato ai suoi fan il download gratuito della demo del brano Young Blood, un pezzo quasi acustico, in cui la voce limpida di Sophie è accompagnata dal solo piano, prendendo quasi le distanze dalla musica pop e dance che finora aveva caratterizzato il sound dei suoi precedenti lavori.

Le sessioni di registrazione del disco sono terminate lo scorso giugno, così come la stessa cantante ha annunciato via twitter qualche tempo fa e, come promesso, la Bextor sta aggiornando i suoi fan attraverso tutti i canali social. L’ultima news, appena di pochi giorni fa è la pubblicazione della cover del disco, dove Sophie, come sempre bellissima, è seduta ad un tavolo, con i caratteri del disco e del suo nome che sembrano quasi scritti in cirillico.

Ma le sorprese non finisco qui. Sophie ha pubblicato uno snippet su YouTube dei brani che andranno a comporre questo interessante capitolo musicale. In alcuni pezzi le influenze anni ’60 e ’70 sono evidentissime, ricordando quasi la porta-bandiera del genere, Lana Del Rey, che negli ultimi anni cavalcando l’onda retro ha fatto la sua fama e fortuna. La voce di Sophie è limpida e chiarissima, scevra da effetti elettronici, con una capacità interpretativa che forse la musica pop-dance ci avevano tenuto finora nascosto.

Katy Perry: ecco l’anteprima di “Prism”

katy-perry-prism-album-cover-650.jpg

Uno degli album più attesi del 2013 è sicuramente il suo, Prism di Katy Perry. Giunta alla sua terza prova discografica, la cantante di Roar, ha presentato il suo imminente lavoro a Billboard Chart, che ha così potuto ascoltarne alcune tracce insieme ad un ristretto gruppo di addetti ai lavori, durante una sessione lo scorso 5 Settembre.

Il disco dell’artista sarà composto da tredici brani, a fronte dei dodici del penultimo album Teenage Dream, nella versione standard, e sedici in quella Deluxe. Data d’uscita ufficiale, come ormai molti sapranno è il prossimo 22 Ottobre.

Prism nasce di certo sotto una buona stella: Roar, il primo singolo estratto, è diventato l’ottavo numero uno dell’artista, che ormai domina le classifiche americane da due settimane, battendo una concorrenza agguerrita, tra cui la temutissima Lady Gaga.

Variegato il tema dei brani, che vanno da Unconditionally, un’ode all’amore, tra i brani preferiti della Perry, a Dark House, che vede il featuring di Juicy J.

La cantante ha poi rivelato che le registrazioni sono state effettuate tra lo studio di Santa Barbara in California e Stoccolma, in Svezia. Alcuni brani infatti si rifanno al sound di Robyn, cantante che è stata in tour con Katy, di cui l’artista si dice grande fan.

Tra gli autori del disco Greg Kurstin e Sia, che hanno scritto per l’artista Double Rainbow. Molto simile a Roar sarà invece Birthday, che ne riprende le sonorità.

 

Il testo di Love Me’s è invece un personale mantra di Katy, mentre International Smile, ricorda forse la Perry di Teenage Dream. I momenti più seri del disco sono rappresentati dalle ballad Ghost e By The Grace Of God, che si ispirano alla separazione dal marito dell’artista, Russell Brand.

Katy Perry: on-line i primi quindici secondi di “Roar”

Katy-Perry-400-400.jpg

Mancano pochi giorni al ritorno musicale di Katy Perry, il quale coincide con un altro attesissimo comeback musicale, quello di Lady Gaga, e negli States già si parla di sfida tra regine. Chi di loro dominerà le classifiche? Molto diverse le strategie di marketing utilizzate per la promozione dei singoli. Mentre Katy Perry, su YouTube pone fine alla Teenage Dream Era, bruciando parrucche viola, partecipando al suo funerale, e svelando quali saranno le atmosfere di Roar, il brano in uscita il prossimo 12 Agosto, Lady Gaga invece condivide sui social network il testo di Applause, il singolo che anticiperà la pubblicazione di ARTPOP, in arrivo a fine anno.

Ma le influenze di Katy Perry pare che, almeno dal punto di vista visivo, dell’immagine, non saranno molto diverse dal sogno adolescenziale visto finora: la cantante infatti continua ad indagare le atmosfere anni ’80, così come si evince dall’artwork di copertina del nuovo singolo, del quale, nell’ultima clip su YouTube, svela anche quindici secondi del pezzo, in cui canta: «Cause I am a champion / And you’re going to hear me roar» (poiché io sono un campione / tu mi sentirai ruggire ). Dai quindici secondi si potrebbe desumere che Roar potrebbe essere un pezzo pop-rock in stile anni ’80.

Sull’artwork di copertina, la Perry, di spalle, indossa una giacca di jeans con su impressa una tigre. Il brano andrà ad anticipare il quarto album dell’artista, Prism, che vedrà invece la luce il prossimo 22 Ottobre.

Susan Boyle: la cantante a novembre omaggia Broadway con “Standing Ovation”

Susan Boyle - Standing Ovation (cover).jpg

Formula che vince non cambia. Se con soli due album, Susan Boyle è riuscita a vendere quattordici milioni di copie nel mondo, l’ex rivelazione di Britain’s got Talent ci riprova adesso con Standing Ovation, terzo lavoro discografico, che arriva a due anni da The Gift. Ed è di nuovo al mercato natalizio quello cui la cantante britannica mira, fissando la data d’uscita di questo nuovo album al prossimo 19 Novembre, già numero uno nella classifica dei pre-orders di Amazon UK. Un nuovo disco di cover quello della Boyle, che questa volta omaggia gli ABBA (con una superba interpretazione della power ballad The Winner takes it all) e Barbra Streisand con la bellissima Memory e i grandi brani di Broadway. Ma Standing Ovation è un disco che riserba non poche sorprese ai fan dell’artista, che, su undici brani della tracklist, riserba ben tre duetti, dei quali due con l’ex teen idol Donny Osmond, con il quale canta All I ask of you e This is the moment, mentre in The music of the night la Byle ritrova la voce dell’attore e cantante inglese Michael Crawford.

Una strenna confezionata per vendere sì, ma nell’insegna della qualità, delle grandi interpretazioni e delle emozioni soprattutto che solo il talento di Susan Boyle sa darci.

Jennifer Lopez ‘danza ancora’: di nuovo con Pitbull in “Dance again”

Jennifer Lopez Dance again.jpeg

Ad oltre dieci anni di carriera (musicale), Jennifer Lopez è pronta per tirare le somme. Secondo le indiscrezioni lanciate qualche mese fa dal settimanale italiano TV Sorrisi e Canzoni, la cantante avrebbe in serbo per quest’anno la pubblicazione del suo primo album antologico, che conterrebbe tutte le sue hit più famose, da If you had my love, brano con cui debutto nel mondo delle sette note nel 1999, all’ultimo successo On the floor in coppia con Pitbull, ed è proprio con il rapper americano che la bella J.Lo ritorna per Dance again, brano che potrebbe essere tra gli inediti della raccolta, dal sapore latineggiante e che potrebbe rivelarsi il tormentone musicale della prossima estate.

Ed è bellissima come sempre sulla copertina del singolo pubblicata sul suo sito ufficiale, in cui la Lopez appare sinuosa e sexy tra uomini che la desiderano.

Ascolta in anteprima “Bionic” di Christina Aguilera

Christina Aguilera - Bionic.jpg

L’attesa per il nuovo album di Christina Aguilera continua, ed accresce l’ansia dei fan di ascoltare il nuovo lavoro dell’artista. Il nostro sondaggio, su quale sia il disco più atteso dell’estate 2010, vede infatti in netto vantaggio proprio la Aguilera con il 60% delle preferenze. Tuttavia per chi proprio non ne può più di aspettare, è possibile collegarsi sulla versione inglese del sito di e-commerce amazon.co.uk, per ascoltare una preview di tutte le canzoni che comporranno l’edizione Deluxe del disco della Aguilera in uscita l’8 Giugno.

Come già annunciato saranno diverse e molto ricche le edizioni per questo quarto album da studio della Aguilera, dalla fan box, una vera chicca per collezionisti con tanto di edizione in Vinile e poster a tiratura limitata, a quella Deluxe, in doppio CD con ben ventiquattro canzoni, fino a quella digitale che vanterà invece un pezzo pubblicato esclusivamente per la rete, Little Dreamer.

Non potevamo non ascoltare il disco della cantante americana e, a dispetto dei simple di trenta secondi circa, è stato sufficiente per farsi un’idea del nuovo sound che l’artista vuole proporre al suo pubblico. Il disco è naturalmente di buona fattura, che non si lascia influenzare dalle tendenze dance dell’attuale panorama contemporaneo, né vuole essere lezioso. Un disco che segue un percorso artistico iniziato alla fine del 2008 con il brano Keeps gettin’ better, e che trova adesso pieno sviluppo in un progetto discografico unitario, ma allo stesso tempo variegato: nel disco infatti non mancano sonorità latine come il brano Desnudate. L’album sembra infatti scisso in due parti: la prima, caratterizzata dai suoi futuristici tanto cari alla Aguilera, che da Not myself tonight a Bionic, la seconda invece da un sound più soft, con ballad come Lift me up, precedentemente ascoltata solo in versione acustica per Hope for Haiti Now, All I Need, I Am e You lost me, ed è probabilmente proprio nella seconda parte dell’album che la Aguilera da il meglio di sé.

Tra i brani da segnalare Glam, memore di Vogue di Madonna, Elastic Love e Prima Donna, che presenta un campionamento di Get party started. In chiusura tre brani energici. Tra le bonus track molto interessante Birds of Prey. Sul suo sito FoxNews la Aguilera ha così commentato il disco: «Il disco è come un party non-stop».

Ma se non vi fidate del nostro giudizio potete sempre ascoltare con le vostre orecchie, collegandovi a questo link.

Christina Aguilera: in anteprima “Not myself tonight”

DSC_4285.JPG

DSC_6163.JPGContinua la blog life di Christina Aguilera, che ha trasformato il suo sito ufficiale in un blog che quotidianamente aggiorna. La cantante ha infatti pubblicato e condiviso con i suoi fan le prime foto tratte dal videoclip Not myself tonight, il singolo che anticipa il suo album Bionic in uscita a giugno, che sarà presentato ufficialmente in anteprima sulla piattaforma digitale americana VEVO.com questo venerdì; secondo il blog ogni scatto pubblicato dall’artista mostrerà un look diverso che la Aguilera sfoggerà nella clip. Nel video Christina, in sexy lingerie appare forte, trasgressiva e sensualissima come non mai, dimenandosi senza inibizioni in pista come ai tempi di “Dirrty”. Il secondo scatto pubblicato sul sito ufficiale dell’artista la mostra in gran forma e circondata da orde di ballerini che si muovono all’unisono con lei.

Ma Christina Aguilera continua a sorprendere i suoi fan annunciando la sua partecipazione al programma americano Storytellers il 13 Giugno, in cui si racconterà e reinterpreterà alcuni dei suoi brani più famosi e pezzi del nuovo repertorio tratti dall’ultimo disco. 

Enrique Iglesias ritorna con “Cuando me enamoro”

Enrique Iglesias.jpg

Dopo esserci occupati di Ricky Martin, continuiamo a restare in ambito latino, ma di tutt’altro, è proprio il caso di dirlo, genere. Parliamo infatti di Enrique Igleasias, che ritorna sulle scene musicali, dopo un lungo periodo di pausa. Ad eccezione di un Greatest Hits pubblicato nel 2008, l’ultimo album di inediti del cantante spagnolo risale infatti al 2007 con Insomniac. Dopo quattro anni di silenzio, Enrique presenta adesso Cuando me enamoro, singolo che anticipa l’ultima produzione discografica, in uscita questa estate, è che segna non soltanto un ritorno nelle classifiche, ma anche alla lingua madre. Secondo indiscrezioni on-line, il nuovo disco dell’artista, la cui uscita è prevista per questa estate, sarà per metà cantato in inglese e per metà in spagnolo. Lo stesso singolo che ne anticipa l’uscita, realizzato con il cantante dominicano Jean Luis Guerra, avrà infatti anche una versione anglosassone. Qualche mese fa Iglesias aveva già pubblicato It must be love, singolo di beneficenza, donato all’associazione fondata dai Linkin Park per le vittime del terremoto di Haiti dello scorso Gennaio, mentre il primo febbraio aveva inciso la cover del singolo We are the World.

Iglesias ha postato una preview di venti secondi di Cuando me enamoro, sulla piattaforma digitale saynow.com, allegandovi un doppio messaggio ai fan in spagnolo, ma anche in inglese. Iglesias ha anche pubblicato un video con un dietro le scene del video che presto entrerà nelle rotazioni televisive musicali.

Christina Aguilera: l’anteprima di “Not myself tonight”

CA_Bionic_Cover.jpg

Lo aveva annunciato ormai da tempo, ci ha fatto penare a lungo e dopo una cover, un testo e delle indiscrezioni sul suo nuovo album, Christina Aguilera ha finalmente messo in rete le prime note del nuovo singolo Not myself tonight, brano che anticipa il suo quarto album da studio Bionic. Si tratta soltanto di un simple di pochi secondi, ma bastano per capire che il nuovo sound sarà aggressivo e sexy, ma, soprattutto futuristico, bionico, proprio come il titolo del disco. Ma l’appuntamento ed il countdown della Aguilera continua, prossima data da segnare in agenda quella del 30 Marzo, quando sul sito dell’artista sarà disponibile una esclusiva premiere dell’intero brano. E noi ci saremo! Don’t miss it. Stay tuned.  Cosmomusic, la musica nel nostro blog.