Miley Cyrus: regina degli EMA 2013 e delle provocazioni

miley.JPG

miley cyrus ema 2013 red carpet.jpgIeri si sono svolti ad Amsterdam gli Europe Music Awards, gli irriverenti premi della musica europea, giunti quest’anno alla diciannovesima edizione. E la protagonista indiscussa non poteva che essere ancora una volta lei, Miley Cyrus che, dopo gli Video Music Awards di quest’anno, ha bissato la sua trasgressiva performance con Robin Thicke, in cui ha ripetuto il “twerking”, il provocatorio strusciarsi a novanta. Ma quello non è stato l’unico momento in cui la cantante si è messa in mostra: già sul tappeto rosso, infatti, la regina delle teenagers, ha fatto parlare di sé per una mise succinta, simil-passeggiatrice, che ha lasciato ben poco all’immaginazione. Ma Miley è andata oltre e, per tener fede alla sua fama di cattiva ragazza, ha persino fumato sul palco ritirando il premio di miglior video per Wrecking Ball, clip in cui l’artista è completamente nuda su di una palla da demolizione.

Ma se è stata Miley la protagonista indiscussa della serata, i premi hanno visto trionfare altri nomi della musica contemporanea, da Katy Perry, che si conferma come miglior artista femminile, a Beyoncé per il miglior live. Grande delusione per Rihanna, che ha visto strapparsi il titolo di miglior canzone da Bruno Mars con la sua Locked out of heaven, e Lady Gaga, nominata in quattro categorie senza portare a casa alcun premio.

miley-cyrus-lights-blunt-on-stage-wins-mtv-ema-award-04.jpg


 

Best song:

Bruno Mars, “Locked out of heaven”

 

Best hip hop:

Eminem

 

Best alternative:

Thirty Seconds To Mars

 

Best female:

Katy Perry

 

Best male:

Justin Bieber

 

Worldwide act:

Chris Lee

 

Best video:

“Wrecking ball”, Miley Cyrus

 

Best live:

Beyoncé

 

Best rock:

Green Day

 

Best electronic:

Avicii

 

Best look:

Harry Styles

 

Best world stage:

Linkin Park

 

Biggest fan:

 

Tokio Hotel

Beyoncé Knowles: una perfetto SuperBowl… deludente

beyoncé.jpg

Dopo le polemiche per l’inno americano cantato in playback, dopo i roumors sulla sua performance dal vivo e le aspettative dei fan, Beyoncé Knowles si è esibita ieri sera durante l’intervallo del Super Bowl americano. Una performance attesa la sua, giunta ad un anno esatto da quella faraonica (è proprio il caso di dirlo) di Madonna del 2012. Ed era inevitabile il paragone con la regina del pop, quello di Beyoncé infatti è stato un concerto minimalista, che ha puntato soprattutto sulla voce, in risposta alle malelingue mediatiche di questi giorni. Due volti infuocati che si sfiorano, fuoco e fumo questi gli elementi che componevano il palco di Queen B, che durante la serata ha ritrovato le sue ex colleghe di band, Kelly Rowland e Michelle Williams, per ricostituire il mitico trio di quello che è stato uno dei gruppi più amati di sempre, le Destiny’s Child.

In soli quattordici minuti ha saputo condensare i momenti migliori della sua carriera musicale, dalle origini di giovane leader del gruppo R&B ai primi passi da solista, passando per i brani del non proprio fortunato 4, album pubblicato alla fine del 2011, il tutto cantato, come ha affermato la stessa cantante-attrice alla conferenza stampa, “rigorosamente dal vivo”, dimostrando non solo le sue ben note doti canore, ma di saperle ancora padroneggiare, districandosi tra balli e coreografie.

Uno spettacolo bello, che lascia tuttavia un po’ di amaro in bocca, soprattutto per chi si aspettava un attesissimo inedito che, invece, tarda ad arrivare. Eppure sul sito di Queen B è stato già annunciato un indefinito tour. E noi siamo ancora in attesa…

Premio alla carriera per Christina Aguilera

Christina Aguilera.jpg

Non è proprio un buon momento per la carriera di Christina Aguilera, alla quale non è bastato il nuovo album LOTUS, per rilanciare il suo percorso musicale e far dimenticare il flop di Bionic (del 2010), eppure la cantante di Your Body sarà premiata ai prossimo People’s Choice Awards proprio per i suoi primi tredici anni nell’industria discografica. Ne è passato di tempo da quando nel lontano 2000 Xtina muoveva i primi passi con Genie in a bottle, da lì una serie di successi e collaborazioni di prestigio: da Ricky Martin ad Andrea Bocelli, da Puff Daddy ai Maroon 5, spaziando felicemente dal pop al rock, dal jazz alle recenti influenze dance.

Ma il prossimo 9 Gennaio, data della cerimonia di premiazione, potrebbe essere anche l’occasione per presentare un nuovo estratto dal poco fortunato LOTUS, che pur essendo riuscito ad entrare nella top twenty statunitense, ne è uscito subito dopo facendo perdere le sue tracce. In realtà nelle settimane passate, Christina aveva già proposto al pubblico la ballata country Just a fool, in coppia con il cantante Blake Shelton, durante il talent di cui è giudice The Voice, ma anche questa seconda scelta musicale proprio non è piaciuta ai suoi fan, che non hanno supportato il disco.

Se si eccettuano le interviste sui magazine, la promozione di Lotus continua ad essere molto scarsa: poche le performance live, tardivi i videoclip (il video di Your Body è arrivato addirittura dopo un mese dell’uscita ufficiale), e pochi i pezzi davvero azzeccati. Insomma, la storia di Bionic si ripete, al punto da lasciar pensare ad una possibile mossa strategica di Christina per abbandonare la sua storica casa discografica, la RCA.

Dopo il sensazionalismo di Your Body, e il nuovo genere di Just a fool, Christina potrebbe invece finalmente puntare su uno dei migliori pezzi di Lotus, Blank Page, pagina bianca, e farne un classico della musica contemporanea come solo lei ha saputo fare nell’ultima decade musicale.

Laura Pausini è incinta: «Io e Paolo aspettiamo una bimba»

Laura Pausini incinta.jpg

laura pausini,incinta,foto,social network,ufficiale,facebook,inedito tour,cd,album,disco,live,dal vivo,uscita,concerti,cancellazione,bimba,bambina,pancioneÈ una notizia che apprendiamo e riportiamo con grandissima gioia, quella di oggi: Laura Pausini è incinta. Questa volta a dirlo non è il solito sito di gossip, ma è la stessa Laura attraverso la sua pagina facebook ufficiale, con tanto di foto e pancione: «Io e Paolo [Carta, suo compagno e musicista] siamo felici di annunciare che aspettiamo una bimba – ha scritto infatti Laura sul suo social network – volevo che questa notizia arrivasse a tutti direttamente da me. Siamo contentissimi e chiediamo ai media di rispettare nei prossimi mesi la nostra privacy permettendoci di vivere questa gravidanza fuori dai riflettori». Ed è un figlio, anzi una figlia, fortemente voluta quella di Laura, per la quale la cantante romagnola ha già rinunciato a tanti e diversi impegni, tra i quali la conduzione del programma messicano e spagnolo La Voz. Tanti anche i concerti nazionali ed internazionali che al momento vedono uno stop (con tanto di rimborso). I medici infatti hanno consigliato all’artista di osservare un momento di riposo, e così la Pausini, non senza dolore, è stata costretta a rinunciare anche a Campovolo, il concerto per la sua amata Emilia, danneggiata dal terremoto: «Sono davvero molto dispiaciuta di dover rinunciare – si legge in una nota – perché tutti sanno che per me partecipare a una manifestazione così importante, organizzata per aiutare la mia Emilia Romagna, sarebbe stato un onore, ma in questo momento devo attenermi a quanto consigliato dai medici. Invito comunque tutti i miei fans a partecipare e a farsi sentire, perché sarà un evento straordinario e un gesto di vero aiuto per le popolazioni colpite dal terremoto».  Infine Laura ha aggiunto: «Sono contenta che i miei fans che hanno scelto di arrivare a Campovolo da tutto il mondo potranno godere di uno spettacolo unico e conoscendoli so che saranno felici di essere lì per la causa nonostante la mia assenza».

Nel frattempo però, per quanti avrebbero voluto assistere all’Inedito Tour, lo staff dell’artista ha confermato che l’uscita del CD e DVD Live prevista per il prossimo 27 Novembre 2012 resta confermata.

E noi siamo sicuri che i fan di Laura, se dispiaciuti di non poterla vedere, di sicuro gioiranno per una notizia ed un evento, come questo, tanto atteso e desiderato. Auguri, Laura, noi di cosmomusic siamo davvero felici per te e la tua bellissima famiglia!

Lana Del Rey ritorna a novembre con “Paradise”

Lana Del Rey.jpg

Sull’onda del successo del suo album di debutto, Born to die, ai vertici delle classifiche inglesi e di mezzo mondo, Lana Del Rey ritorna nei negozi a novembre con un repacking del disco che ha saputo regalarci brani come l’omonimo Born to die, Video Games, ma anche National Anthem e l’ultimo singolo, estratto per i paesi teutonici, Summer Sadness. Secondo quelle che sono le nuove leggi del mercato discografico, come già successo per altre artiste come Lady Gaga, Kesha e Katy Perry, ai brani già noti della prima edizione del disco del nuovo volto di H&M, verranno dunque ad aggiungersi altre sette tracce inedite: «Non si tratta di un nuovo album – ha detto la cantante in un’intervista – è come un pensiero che continua il disco originale».

Lana ha rivelato in alcune interviste che cinque dei sette brani sono già scritti, e due dei quali saranno Will You Still Love Me When I’m No Longer Young and Beautiful, In the Land of Gods and Monsters e I Sing the Body Electric, presentato dal vivo lo scorso 24 Giugno al BBC Radio 1’s Hackney Weekend.

Lady Gaga presenta l’inedito “Princess Die” al pubblico australiano

Lady Gaga Born this way tour 2012.jpg

Martedì scorso a Melbourne, durante il suo Born this way Tour, Lady Gaga ha presentato un brano inedito, dicendo: «Questa potrebbe o potrebbe non esserci nel mio prossimo album». Solo qualche settimana fa, Lady Gaga ha detto che annuncerà il titolo del suo prossimo album, la cui data di uscita è ancora da definire, alla fine di questa estate. Io brano che ha presentato in Australia s’intitola Princess Die, una ballad, anche un po’ triste, come l’ha definita la stessa artista, ispirata da qualcuno che ha gettato una tiara sul palco. «Non l’ho mai suonata per nessuno prima – ha aggiunto la cantante di Bad Romance – e riguarda alcuni pensieri più profondi e personali che io abbia mai avuto».

Non è la prima volta che Lady Gaga propone i suoi pezzi in chiave acustica, anzi spesso le sue esibizioni dal vivo hanno fatto trasparire un talento ed una voce, che i costumi vistosi e la dance tendono invece a nascondere, ma l’esibizione di questo pezzo potrebbe far pensare ad un cambio di rotta per l’artista, stanca forse di quel genere che l’ha finora caratterizzata e forse, ingiustamente, etichettata.

 

Lay the coffin open when I go

Leave my pearls and lipstick on so everybody knows

Pretty’ll be the photograph I leave …

 

I wish that I was wrong

I wish that I could cope …

 

But I took pills and left a note

I’m hungry from an anorexic heart

I’ve been trying to tell you how I feel

But was never very smart …

 

I’ll be a Princess Die and die with you

Laura Pausini: in inverno il DVD Live dell’Inedito Tour

Laura Pausini Inedito Tour.jpg

Grande annuncio per i fan di Laura Pausini. Dopo il grande successo dell’album Inedito, undicesimo disco di inediti dell’artista, e l’Inedito Tour, che ha registrato molti sold-out in Italia e in Europa, la cantante romagnola ha oggi annunciato, dalla sua pagina facebook ufficiale, che un DVD Live, con le migliori performance della sua tournée è in fase di mixaggio audio. Il Digital Video Disc pare che vedrà la luce questo inverno, ad un anno esatto dalla pubblicazione dell’ultimo album della Pausini, e presumibilmente potrebbe arrivare sugli scaffali giusto in tempo per Natale, accompagnato, naturalmente, da quello che potrebbe essere il quarto album dal vivo di Laura. Nulla è dato sapere sul titolo, che presumibilmente sarà Inedito Tour, né sui contenuti del disco, il quale però avrà anche una versione spagnola.

Nel frattempo Laura ha lanciato da qualche giorno in radio, e presto nei canali monotematici musicali, il quarto singolo estratto dal suo fortunatissimo album, Le cose che non mi aspetto, in un video in perfetto street style. 

Jennifer Lopez: per la prima volta un tour mondiale ed un duetto con Enrique Iglesias

jennifer-lopez-enrique-iglesias-mouth2mouth.jpg

Sin dal suo esordio musicale nel 1999, Jennifer Lopez non è mai stata impegnata in una vera e propria tournée, se si eccettuano le venti date dello scorso anno, in coppia con l’ex marito Marc Anthony, la bella cantante portoricana non ha mai portato la sua musica live in giro per il mondo. Quest’anno, forte del successo di Dance Again, in coppia con Pitbull, e del latineggiante Follow the leader, con il duo Wisin & Yandel, la bella Jennifer sta preparando una tour di sessanta date, in coppia con Enrique Iglesias, che la porterà per la prima volta in giro per il mondo. Secondo alcune indiscrezioni riportate dal magazine USA Today, Jennifer non avrebbe solo intenzione di cantare dal vivo, con il collega latino. I due infatti vorrebbero incidere un duetto insieme: «Oh, sì – riporta il portale on-line – stiamo preparando qualcosa di speciale per i nostri fan. Stiamo attualmente lavorando ad una canzone davvero buona, un nuovo brano proprio in questo momento».

Il brano potrebbe essere Mouth 2 Mouth, bocca a bocca, la cui demo era già trapelata qualche mese fa on-line.

Lana Del Rey omaggia i Kasabian con il pezzo “Goodbye Kiss”

20120213022813499-2.jpg

Stellina nascente della musica pop statunitense, il fenomeno Lana Del Rey ha subito qualche battuta d’arresto dopo la disastrosa performance dal vivo al Saturday Night Live, ma Lana, incassato il colpo, continua con una mastodontica promozione del suo album di debutto (con una major discografica), Born to die, il cui ultimo singolo estratto è la sensuale Blue Jeans, già colonna sonora di uno spot con Ilary Blasi, a suon di copertine sui fashion magazine più illustri e performance live. L’ultima, solo in ordine cronologico, è l’esibizione alla radio britannica BBC 1, dove Lana, durante un Live Lounge, ha rilasciato un’intervista ed eseguito alcuni brani dal vivo, tra cui la cover dei Kasabian, Goodbye Kiss, il cui video è stato oggi postato on-line, e per celebrare l’evento, cosmomusic ha curato l’artwork di una ideale single cover, con uno scatto tratto dalla versione britannica della rivista Vogue. L’intera performance, sarà resa disponibile sul web a questo link

Madonna si trasforma in Iside per il super show del Super Bowl 2012

1592659-madonna-super-bowl-13-617-409.jpg

super_bowl_2012_madonna_la_regina_del_pop_video.jpgUna faraonico mini-concerto è stato quello di Madonna durante l’intervallo del Super Bowl, l’evento sportivo americano più seguito dell’anno, con un audience media di cento milioni di telespettatori. Come una novella Iside in trono, Madonna ha fatto rivivere l’antico Egitto, trasformando lo stadio statunitense in un circo massimo. Una performance di (quasi) un quarto d’ora, in cui la regina del pop ha ripercorso i momenti più importanti della sua trentennale carriera, da Vogue, storica hit, con la quale ha aperto l’ampio medley a Music featuring gli LMFAO, passando naturalmente per la nuovissima Gimme all your luvin’ (con le rapper Nicki Minaj e M.I.A.), portando in scena straordinari artisti circensi ed uno spettacolo che resterà negli annali della musica contemporanea. Madonna è sapientemente passata dall’Antico Egitto al circo, dalle cheerleader alle majorette, facendo saggiare al pubblico un simple di Express Yourself (facendo un po’ il verso alla rivale Lady Gaga), e chiudendo la con una bellissima interpretazione di Like a Prayer cantata insieme a Cee Lo Green, lanciando un bellissimo messaggio d’amore, ma, soprattutto di pace.

Madonna – Super Bowl Halftime Performance from Zephyr Alexxx on Vimeo.