Giorgia, il nuovo album ricco di sorprese e collaborazioni

Giorgia.jpg

È alle battute finali Giorgia, rinchiusa da tempo nello studio di registrazione a Los Angeles, dove, come dice lei stessa dalle pagine di TV Sorrisi e Canzoni in edicola questa settimana, sono state incise prima le parti suonate e poi l’elettronica. Per la cantante, che il prossimo anno, come già per Laura Pausini, festeggerà i venti anni di carriera, l’album sarà una sorta di sequel di Dietro le apparenze: «Come una storia che prosegue – dice al settimanale Mondadori – ma nella musica non ti puoi ripetere mai». Giorgia sarà l’autrice di quasi tutti i pezzi che andranno a comporre la tracklist di questo lavoro ancora senza titolo: «Non c’è ancora il titolo! Devo combinarlo con lo spirito del disco, con l’immagine che gli stiamo dando». Sì, perché nel frattempo l’immagine c’è già: Giorgia infatti ha già realizzato uno shooting fotografico con Toni Thorimbert, che si preannuncia molto creativo. La cantante per questo nuovo capitolo discografico ha anche deciso di cambiare look, ma anche questo, come tutto il progetto, resta ancora segreto. Di certo, come per il precedente album, il disco conterrà un duetto, che ancora non è dato sapere con chi, ed una “preziosissima firma italiana”, anche questa avvolta nel mistero. Un disco ricco di sorprese, che tra i brani avrà il pezzo Quando una stella muore: «Una ballata pop dalla melodia molto soul – dice in merito la cantante che non rinuncia alle sue origini musicali che ne hanno fatto una delle artiste italiane più amate – sì, perché è più “suonato”. La parte elettronica c’è, quella è una conquista che non voglio mollare».

Paris Jackson ricoverata: la figlia di Michael in ospedale dopo aver tentato il suicidio

paris-jackson-2-w352.jpg

Paris Jackson, figlia del compianto Michael, è stata ricoverata in ospedale in seguito ad un (potenziale) tentativo di suicidio. È quanto riportano oggi i magazine americani, come TMZ e People. Tra loro anche Glamour, magazine di stile e moda.

La quindicenne sarebbe stata portata in ospedale in ambulanza dalla sua Calabasas, in California alle due del mattino.

La ragazza di recente ha passato molto tempo con la sua madre naturale, Debbie Rowe. Le due sono state infatti avvistate a cavalcare insieme. A confermare l’accaduto Rowe a Entertainment Tonight. Ancora sconosciute le esatte condizioni cliniche della ragazza.

 

«Amo mio padre – aveva confidato Paris lo scorso settembre a Glamour – ed io sono orgogliosa di essere sua figlia. Ma non credo che il titolo “figlia di Michael Jackson” mi rappresenti» e in merito alle sue velleità artistiche, o comunque la voglia di apparire ha detto: «Le persone credono che lui sia la sola ragione per cui lo faccio, ma voglio dimostrare di avere talento e che posso riuscirci, se ci provo. Io voglio avere una personalità mia».

Adele, il papà Mark Evans dice: «Sono morto per lei»

adele-golden-globes-ward-1515701972.jpg

Gli ultimi due anni per Adele sono stati straordinari: il suo album, 21, è il più venduto degli ultimi ventiquattro mesi, con le sue oltre venti milioni di copie nel mondo, diventando un successo di pubblico, sì, ma anche, e forse soprattutto, di critica con sei Grammy Awards, vinti in una sola serata e, non ultimo un Golden Globe per il suo tema dell’ultimo 007, Skyfall. Adele sarà anche alla cerimonia degli Oscar come performer, e per il tema del film sull’agente segreto inglese potrebbe addirittura vincerne uno. Successi professionali, ma anche personali per la bella cantante britannica, che nel frattempo ha trovato l’amore e ha avuto un figlio, nato lo scorso ottobre.

Ma non son tutte rose e fiori, per l’artista. Secondo un’intervista rilasciata da suo padre, Mark Evans, al Daily Mail, il loro rapporto si sarebbe incrinato dal 2011, da quando Adele avrebbe deciso di non parlare più al suo genitore: «Le ho lasciato dei messaggi in segreteria, le ho scritto e le ho inviato delle cartoline d’Auguri per Natale e il suo compleanno – ha rilevato l’uomo, specificando – non sono interessato alla sua celebrità o al suo denaro. Voglio solo indietro mia figlia, e voglio essere un nonno per il piccolo».

Evans avrebbe appreso della gravidanza di Adele e del nome del bambino, Angelo James, dai media, non avendo più alcun tipo di rapporto con la cantante: «Voglio solo la normalità – ha aggiunto Evans – voglio essere come qualsiasi altro nonno».

È lo stesso Signor Evans ad ammettere di non essere stato proprio un genitore modello, lasciando la madre della cantante quando lei aveva solo tre anni, perdendo ogni contatto quando l’uomo ha avuto un esaurimento nervoso nel 1999, riconciliandosi tuttavia quando Adele aveva quindici anni. La causa scatenante della nuova rottura sarebbe stata un’intervista padre-figlia che i due avrebbero dovuto fare insieme e che Adele avrebbe invece cancellato all’ultimo minuto; Mark Evans avrebbe fatto quell’intervista da solo, rivelando dei dettagli intimi dell’infanzia dell’artista, ma, pur avendo avuto l’approvazione dell’entourage della cantante di Someone like you, Adele non avrebbe gradito, tagliando di netto ogni contatto.

Kesha: «Sono attratta da uomini e donne»

1357138517_kesha-article.jpg

Iniziato appena da poche ore, il nuovo anno si apre con un gossip musicale. Protagonista è Kesha, dalla copertina di Seventeen di Febbraio. La cantante, già nell’occhio della bufera per la censura radiofonica del suo brano Die Young, morire giovani, in seguito alla sparatoria nella scuola del Connecticut, è la stessa cantante venticinquenne a lanciare la bomba: «Non mi piacciono gli uomini, mi piacciono le persone – ha detto la cantante alla rivista – non riguarda il genere, ma solo lo spirito che trasuda dalla persona con la quale sei».

Durante l’intervista la cantante concede qualche battuta sul bullismo nelle scuole: «Sono totalmente contro il bullismo verso i gay/lesbiche/transgender, ma riguarda anche mio fratello più piccolo. Ha tredici anni e viene deriso perché balbuziente. Tolleranza zero per le persone che prendono in giro gli altri» ha detto l’artista.

Come Madonna e Lady Gaga anche Kesha svela di essere stata vittima del bullismo e di critiche feroci: «Ricordo ogni persona che mi diceva che non avrei potuto fare qualcosa, o che fossi troppo brutta o troppo grassa. Ho una “lista di m***e” persone del mio passato senza cuore e giudicatrici. Anche dopo aver superato la mia fase goffa, ho gettato le mie bretelle e imparato come vestire il mio corpo, la gente dell’industria discografica facevano come per dirmi “Non riuscirai mai a farlo”». Ma naturalmente la cantante ha avuto la sua rivalsa: «I li guardo adesso e dico “Haha!” questa è una delle ragioni per cui ho intitolato il mio album Warrior [Guerriera, ndr]» ed infine Kesha chiude dicendo: «Si può essere una vittima e lasciare che mangino la propria anima, o si può dire “voi finirete sulla mia lista, ed io vi dimostrerò che sbagliate”».

La dieta di Lady Gaga: «Ho preso undici chili»

lady-gaga-fat1.jpg

Se Christina Aguilera si dice soddisfatta del suo nuovo corpo e delle curve decisamente più generose, Lady Gaga invece ha deciso di mettersi a dieta. Come avevamo già anticipato qualche settimana fa, la cantante di Born this way ha effettivamente preso peso: undici chili per l’esattezza, come dici la stessa cantante in un’intervista radiofonica: «Sono a dieta adesso – ha detto Miss Germanotta – perché ho preso più o meno undici chili».

La colpa, secondo Miss Germanotta, è del ristorante che suo padre ha aperto a New York: «Amo mangiare la pasta e la pizza – continua – sono una ragazza italiana di New York. Ecco perché devo star lontana da New York. Mio padre ha aperto un ristorante, è incredibile, è così dannatamente delizioso, che metto su due chili ogni volta che ci vado. Per questo mio padre vuole che io vada al ristorante, ed io invece devo andare dove posso bere del succo verde».

Sensi di colpa? Assolutamente no: «Non mi sento in colpa, nemmeno per un secondo – dice subito la star che a breve pubblicherà il suo nuovo album, ARTPOP – ma devo stare a dieta costantemente. È dura perché è uno show grandioso [il tour Monster Ball appena sbarcato negli States dopo la partentesi Euro-asiatica, ndr] e tendo a sviluppare la muscolatura.  E non mi piaccio così. Così sto provando a ritrovare un nuovo equilibrio».

Per le foto di Miss Germanotta più in carne sul palco, ecco il link.

Britney Spears: «Non riesco ad essere perfetta come Kim Kardashian»

Britney Spears ELLE magazine 2012.jpg

È una Britney Spears in splendida forma, come ormai non si vedeva da tempo, quella che sorride dalla copertina di ELLE magazine di ottobre. Per la prima volta la cantante di Till the world ends parla anche della sua relazione con il suo ex manager Jason Trawick, e del suo rapporto con la celebrità: «Amo i miei jeans e sudare. Sono davvero un maschiaccio dentro di me» dice la cantante dalle pagine del magazine di moda. «È difficile per me essere come Kim Kardashian con il trucco e i capelli sempre in ordine ogni volta che esco di casa. Non credo in ciò, sapete?».

Britney infatti è stata fotografata spesso dai paparazzi senza trucco, ma poco importa alla cantante che in questi anni si è scagliata spesso nei suoi videoclip contro la stampa: «Sono stata sotto la lente così a lungo che non riesco nemmeno a prestare attenzione a queste cose senza senso. Ho smesso di essere arrabbiata per cose che le persone mi hanno dipinto addosso molto tempo fa».

Nell’ampia intervista con il mensile statunitense, Britney parla anche del suo fidanzamento con Jason Trawick, cui è legata da qualche anno ormai, e che lo scorso dicembre le ha dato il fatidico anello, ma lo fa sempre con parsimonia e riservatezza: «Dico solo che è stato dolce».

Dal 12 Settembre Britney siederà nel pannello dei giudici di X Factor, e già si parla di nuova guerra con Christina Aguilera, giudice del talent The Voice, il cui programma potrebbe essere contro-programmato proprio con quello della Spears.

Christina Aguilera: «Se amate “Fighter” amerete il mio nuovo album»

Christina Aguilera - Lucky magazine 2012.jpg

In procinto di lanciare il suo nuovo album, il cui titolo versa ancora nel mistero, Christina Aguilera appare in gran forma sul nuovo numero di Lucky. La cantante, che mostra delle forme decisamente più morbide rispetto al passato, parla con nonchalance delle sue curve, dicendosi felice di sfoggiare un corpo più pieno: «Il problema è che ho sempre voluto essere troppo magra – ha detto la cantante al magazine americano – per cui adesso mi piace avere un fondoschiena».

Negli ultimi mesi la cantante è spesso finita su magazine e tabloid di tutto il mondo per i suoi problemi di peso, ma la cantante di Not myself tonight sembra non prestare molta attenzione ai tanti detrattori che la preferivano più sottile: «Se puoi lavorarci e lo possiedi, brillerai attraverso la confidenza». Ma Christina racconta anche di non essere stata sempre sicura di sé: «Quando si è giovani è così facile essere demoliti» dice la bionda cantante: «C’erano due donne che lavoravano nella mia casa discografica, che volevano accessoriarmi e vestirmi come una Barbie. Era disgustoso».

Madre del piccolo Max di quattro anni, avuto dall’ex marito Jordan Bratman, e giudice per la terza volta del talent statunitense The Voice, Christina sta vivendo un  momento magico accanto all’assistente di produzione Matthew Rutler, conosciuto sul set del film Burlesque, che l’ha vista protagonista nel 2010. La Aguilera si dice impaziente di condividere la sua musica con i suoi fan, dando un indizio su cosa dovranno aspettarsi da questo attesissimo lavoro discografico, che, anticipato dal singolo Your Body, si preannuncia come un disco grintoso: «Se amate Fighter [sua hit del 2002 ndr] amerete il mio nuovo album. Come una donna di trentun anni sto scoprendo la mia indipendenza, ed è stato davvero divertente esplorarlo nelle mie nuove canzoni».

Christina Aguilera, Lucky magazine, intervista, disco, cd, album, nuovo, 2012, your body, singolo, video, foto, grassa, forma, foto


Il cielo sopra Alanis Morissette: in anteprima il nuovo video della cantante

alanis-morissette-guardian-artwork.jpg

Premiere in anteprima esclusiva sul portale di corriere.it per il nuovo video di Alanis Morissette, Guardian, il singolo che anticipa il nuovo lavoro di inediti in uscita il prossimo 28 Agosto. Il videoclip, girato in bianco e nero e nella città di Berlino, è un chiaro riferimento al film di Wim Wenders, Il cielo sopra berlino, come dice la stessa artista in un breve estratto riportato dal sito del quotidiano italiano: «Questo video è un omaggio al film “Il Cielo Sopra Berlino” di Wim Wenders. Il mio amore per il film e per la Germania hanno portato alla creazione di questo video che rappresenta per me l’estensione naturale del testo della canzone “Guardian”: quanto cioè il ruolo di un parente/“guardiano” sia connesso a quello di un angelo che possa ispirare o guidare, e quanto questa forma di amore e di grazia sia disponibile sempre per chiunque».

Mika “Celebra” la scoperta de “L’Origine dell’Amore”

Mika.jpg

Il cantautore britannico Mika è pronto per il suo terzo album. Ad annunciarlo è lo stesso artista di origine libanese, attraverso la sua pagina facebook. Il nuovo lavoro del cantante di Grace Kelly s’intitolerà The Origin of Love, L’Origine dell’Amore, e sarà pubblicato in tutto il mondo il prossimo 16 Settembre. L’album sarà anticipato dal singolo Celebrate, postato on-line qualche giorno fa dallo stesso artista, e vede il featuring d’eccezione del cantante statunitense Pharrel Williams: «Il singolo è ciò che ti succede quando a ventidue anni incontri on-line Fryars, con l’extra-planetario Nick Littlemore e Pharrel Williams» ha detto Mika di questa interessante (anche se non troppo orecchiabile) collaborazione: «È stato scritto da me, Pharrell e Fryars e prodotto da Nick: questo genere di collaborazione è possibile solo quando ognuno ci si getta completamente con la voglia di divertirsi senza alcun ego. Questo comportamento collettivo e aperto è al centro di The Origin of Love. È un album con canzoni d’amore pazzesche e sulla tolleranza. È stato registrato a Miami e Londra, ma soprattutto nello studio della camera da letto di Fryars!».

Ma quella con Pharrell Williams non è la sola collaborazione per l’attesissimo seguito di Life in Cartoon Motion. Come scrive lo stesso Mika su facebook ad arricchire il disco ci saranno anche Empire of the Sun, Benny Benassi, William Orbit, Klas Ahlund (Robyn ‘Body Talk) e Greg Wells.

Nuovi pezzi saranno presentati domani al Lovebox di Londra ed altri festival in tutto il mondo.

Michael Jackson: l’amore segreto per Whitney Houston

Michael Jackson and Whitney Houston.jpg

Michael Jackson avrebbe avuto una breve liason amorosa con la cantante Whitney Houston, anch’essa, come il Re del Pop nel 2009, scomparsa prematuramente lo scorso febbraio, proprio alla vigilia dei Grammy Awards 2012. A scatenare il gossip che ha già fatto il giro del web e dei principali tabloid, è il trentaduenne Matt Fiddes, guardia del corpo di Jacko per ben undici anni. Il bodyguard ha infatti rivelato al Sun che l’amore tra i due sarebbe scoppiato nel 1991, quando entrambi erano all’apice del successo, ad un anno dal matrimonio di Whitney Houston con il marito Bobby Brown nel 1992.

La storia sarebbe durata, il condizionale è d’obbligo, solo un paio di settimane, vissuta in segreto nella sontuosa dimora di Jackson, Neverland: «Whitney si trasferì praticamente nel ranch di Michael e vissero una breve ma intensa storia, come qualsiasi altra giovane coppia. Ma Michael ha sempre sperato che il loro rapporto potesse andare oltre: sognava di sposarla».

Fiddes ha inoltre rivelato particolari intimi della vita del Re del Pop, confermando le voci di una presunta impotenza dell’artista, dovuta al consumo di alcol e droga, e dipingendolo come un simpatizzante nazista, ossessionato dalla calvizie, e con un disperato bisogno di attenzioni: «Era eccentrico, ma uno dei più bei ragazzi che potessi mai incontrare. Voleva che la gente pensasse di lui che fosse ‘asessuato’ per aggiungere mistero al suo personaggio.

Secondo Fiddes, molte delle leggende create intorno al mito di Michael, erano state create proprio dallo stesso artista, come quella di dormire in una bara d’ossigeno, rendendo pubblici anche alcuni scatti che avvallassero la fantomatica teoria.