“ARTPOP”: i due volti di Lady Gaga

Lady Gaga.jpg

Negli ultimi mesi Lady Gaga ha collaborato con un così ampio parterre di artisti, che il suo imminente album, ARTPOP, potrebbe essere suddiviso addirittura in due volumi. A darne notizia la stessa Miss Germanotta attraverso il suo social network littlemonsters.com, dal quale dice che il suo terzo lavoro discografico potrebbe essere suddiviso in due capitoli, uno “commerciale”, più radiofonico, e l’altro invece che andrebbe a raccogliere quelle che sono le tracce più “sperimentali” cui l’artista sta lavorando: «È un po’ più moderno – ha detto Gaga – e non sai quanto le radio siano pronte. Non posso ancora decidere quante tracce saranno, e sto pensando che un volume potrebbe avere tutti i brani commerciali, e riservare il materiale sperimentale ad un secondo capitolo».

Non è dato sapere se ARTPOP sarà dunque composto di due album, come fu qualche anno fa per Beyoncé Knowles con I’m…Sasha Fierce – o se il disco vedrà due diverse release, con due diversi dischi che andranno a comporre due facce della stessa medaglia.

Consapevole dell’importanza della comunicazione “social”, Lady Gaga ha inoltre dichiarato che al disco corrisponderà un’app, che andrà dunque a fare di questo album un vero e proprio progetto a trecentosessanta gradi: «L’app sta venendo davvero bene, è incredibile – ha detto la cantante di Born this way – sto ritornando a Chicago per lavorarci».

Cher: in coppia con Timbaland per il nuovo album

cher.jpg

A undici anni dal suo ultimo album di inediti, Living Proof (2001), Cher sta pensando di ritornare alla musica. La cantante, una delle precorsici del genere dance già alla fine degli anni ’90 con Believe, secondo il Daily Star sembra che abbia registrato una traccia con il produttore hip hop Timbaland. Cher secondo quanto riporta il magazine britannico pare voglia fare un ultimo tour: «È stato grande lavorare alla canzone di Timbaland stanotte» ha twittato la cantante. Attraverso il micro-blogging twitter, Cher ha continuato ad aggiornare i suoi fan sulle fasi di registrazione del suo nuovo album, spiegando che per la mega hit Believe, venne utilizzato il noto software Auto-tune perché il brano da solo sembrava non funzionare: «Ho lavorato sodo la scorsa notte – ha aggiunto la botulinica cantante – sono entrata in studio ed ho cantato per novanta minuti. Non mi piace stare seduta fino a che il brano è finito. Io sono veloce. Molti artisti impiegano un sacco di tempo per farlo, ma più tempo non avrebbe reso la mia voce migliore».

Il disco pare che sarà orientato ad un sound dance. Il suo portavoce qualche tempo fa aveva confermato che la cantante ha registrato un brano, The Greatest Thing, scritto da Lady Gaga e prodotto da RedOne, ma pare che nel disco troverà spazio anche un brano scritto per l’artista da Pink. Non c’è ancora una data d’uscita, ma l’ottavo album da studio di Cher pare sarà pubblicato a Dicembre.