Shakira: on-line la demo dell’inedito “No Joke”

shakira___no_joke__demo___single_cover__by_giancor123-d5ui1mv.png

In questo autunno traboccante di uscite discografiche, italiane e straniere, mancava solo lei, Shakira, la regina colombiana delle classifiche, che con i suoi pezzi latineggianti ha fatto ballare tutto il mondo a colpi di Waka Waka e ululati di She Wolf. Proprio qualche ora fa è trapelata in rete un demo ufficiale dell’artista intitolato No Joke, che andrebbe a comporre il prossimo e imminente album in inglese della cantante. La traccia è un pezzo dance-elettronico, seguendo l’evoluzione musicale dell’ultimo album di Shakira. L’artista ha più volte confermato di essere a lavoro su di un nuovo album in inglese già da alcuni anni, tuttavia la bella colombiana si è rifiutata di fornire qualche indiscrezione in merito a questo nuovo capitolo musicale. A noi italiani, alcuni passaggi potrebbero ricordare la versione dance di Gianna di Rino Gaetano, ma il pezzo è davvero bello.

Noi nel frattempo speriamo che la demo sia inclusa nella tracklist ufficiale, perché, ascoltandola, già non possiamo fare a meno di scatenarci e ballare.

Nelle sale cinematografiche arrivano i Rolling Stones e Amy Winehouse

the_rolling_stones-2012.jpg

«I Beatles avevano scelto di fare i bravi. A noi cosa restava? Fare i cattivi» a dirlo sono stati i Rolling Stones, che sarà possibile (ri)scoprire in un inedito documentario che sarà nelle sale soltanto il prossimo 29 e 30 aprile, grazie a Microcinema Distribuzione. Un documentario sì, ma al tempo stesso anche un film ed un concerto, diretto da Brett Morgen. Crossfire Hurricane ha raccolto interviste e filmati storici di Mick Jagger e compagni e degli ex membri storici della band. Per i fan del gruppo e per chi ha voglia di riscoprire una delle band che ha fatto la storia della musica.

E per un documentario che arriva un altro è già in produzione. Un documentario biografico ripercorrerà infatti la vita della cantante Amy Winehouse, scomparsa prematuramente a soli 27 anni nel luglio del 2011. Il documentario è ancora in fase di progettazione, ma pare certo che sarà diretto da Asif Kapadia, già regista del documentario vincitore al Sundance Film Festival del 2010 sulla carriera di Ayrton Senna. Il documentario sarà prodotto da Universal Music e Playmaker Films, e sarà pre-venduto dalla Focus Features al Festival di Cannes.

“Oh La la” ritorna Britney Spears!

britney spears.jpg

Sull’onda del successo della collaborazione con Will.i.am, Scream & Shout, che l’ha riportata in cima alle classifiche di tutto il mondo, Britney Spears è pronta a camminare di nuovo da sola e, come promesso qualche tempo fa, ha riservato una sorpresa ai suoi “ragazzi” (figli), ma, naturalmente, anche a tutti suoi fan. Si tratta del brano Ooh La La, pezzo registrato in occasione dell’uscita del sequel del film I Puffi, la cui uscita nelle sale cinematografiche americane è fissata per il prossimo luglio.

Il brano è stato definito dalla stessa Britney “puffantastico”, ed è prodotto dagli ex collaboratori del suo album Femme Fatale, Dr. Luke, Ammo Cirkut, mentre è stato scritto per l’artista dagli autori Bonnie McKee, J Kash, Lola Blanc e Fransisca Hall.

Secondo alcune indiscrezioni che si rincorrono sul web, il nuovo album della Spears è invece atteso per la fine del 2013. Siete pronti per una Britney puffosa?

Lady Gaga si trasforma in rapper per l’amico Mugler

lady-gaga fat.jpg

Che volesse cambiare genere, dopo le vendite, sì buone, ma non entusiasmanti di Born this way (cinque milioni di copie nel mondo) un po’ si sapeva, ma che dalla dance passasse al rap proprio non ce l’aspettavamo.  È trapelata in rete agli inizi della settimana scorsa la traccia Cake Like Lady Gaga in cui la cantante di Judas si diletta a rappare con una voce maschile. Nulla è dato sapere su chi sia l’uomo che canta il brano, presentata sulla passerella dell’amico-stilista Mugler durante la settimana della moda di Parigi, per il quale Gaga era direttore della musica. Il file leakato è una versione prodotta da Dj White Shadow, la quale però non include il testo originale in cui Miss Germanotta diceva: “Fan***o il mondo, io sono Lady Gaga/Giro il mondo come Lady Gaga/cammino per miglia su tacchi alti”. Un’autocelebrazione, in risposta forse alle tante critiche sul peso delle ultime settimane, e agli attacchi di Madonna, e nel frattempo ha lanciato la sua  Body Revolution 2013 campaign, dicendo di piacersi anche con qualche chilo in più e per invitare i suoi fan ad accettarsi così come sono, anzi, parafrasando il testo del suo brano, “nati così”.

Che sia questo il nuovo genere di Miss Germanotta?

Lady Gaga presenta l’inedito “Princess Die” al pubblico australiano

Lady Gaga Born this way tour 2012.jpg

Martedì scorso a Melbourne, durante il suo Born this way Tour, Lady Gaga ha presentato un brano inedito, dicendo: «Questa potrebbe o potrebbe non esserci nel mio prossimo album». Solo qualche settimana fa, Lady Gaga ha detto che annuncerà il titolo del suo prossimo album, la cui data di uscita è ancora da definire, alla fine di questa estate. Io brano che ha presentato in Australia s’intitola Princess Die, una ballad, anche un po’ triste, come l’ha definita la stessa artista, ispirata da qualcuno che ha gettato una tiara sul palco. «Non l’ho mai suonata per nessuno prima – ha aggiunto la cantante di Bad Romance – e riguarda alcuni pensieri più profondi e personali che io abbia mai avuto».

Non è la prima volta che Lady Gaga propone i suoi pezzi in chiave acustica, anzi spesso le sue esibizioni dal vivo hanno fatto trasparire un talento ed una voce, che i costumi vistosi e la dance tendono invece a nascondere, ma l’esibizione di questo pezzo potrebbe far pensare ad un cambio di rotta per l’artista, stanca forse di quel genere che l’ha finora caratterizzata e forse, ingiustamente, etichettata.

 

Lay the coffin open when I go

Leave my pearls and lipstick on so everybody knows

Pretty’ll be the photograph I leave …

 

I wish that I was wrong

I wish that I could cope …

 

But I took pills and left a note

I’m hungry from an anorexic heart

I’ve been trying to tell you how I feel

But was never very smart …

 

I’ll be a Princess Die and die with you

Il brano segreto di Jennifer Lopez

jennifer-lopez-goin-in-cover.jpg

In realtà se fosse davvero un segreto, sarebbe l’ennesimo segreto di Pulcinella. Ritornata in auge da qualche anno, grazie alle proficue collaborazioni con il rapper Pitbull, la bella Jennifer Lopez, che in questi mesi è ai vertici delle classifiche del mondo con Dance Again, ha però nel frattempo lanciato un altro brano in rete, sponsorizzato solo attraverso l’header banner della sua pagina facebook ufficiale. Si tratta di Goin’ in, pezzo ritmato che la bella cantante di origine portoricana ha cantato questa volta con un altro rapper Flo Rida. Il pezzo è in vendita sulla piattaforma digitale iTunes, e fa parte della colonna sonora del nuovo film della saga della danza Step Up Revolution, la cui uscita nelle sale statunitensi è fissata per il prossimo 27 Luglio.

Questo, insieme al singolo Dance Again, e al latineggiante Follow the leader, con la coppia Wisin & Yandel, e dunque per la cantante potrebbe profilarsi di più l’ipotesi di un nuovo disco di inediti, arricchito da queste preziose collaborazioni per l’artista, piuttosto che pubblicare, come si vociferava all’inizio di questo 2012, un primo album antologico.

Nel frattempo, per tutti coloro che se l’erano persi, ecco a voi Goin’ in.

Laura Pausini: in inverno il DVD Live dell’Inedito Tour

Laura Pausini Inedito Tour.jpg

Grande annuncio per i fan di Laura Pausini. Dopo il grande successo dell’album Inedito, undicesimo disco di inediti dell’artista, e l’Inedito Tour, che ha registrato molti sold-out in Italia e in Europa, la cantante romagnola ha oggi annunciato, dalla sua pagina facebook ufficiale, che un DVD Live, con le migliori performance della sua tournée è in fase di mixaggio audio. Il Digital Video Disc pare che vedrà la luce questo inverno, ad un anno esatto dalla pubblicazione dell’ultimo album della Pausini, e presumibilmente potrebbe arrivare sugli scaffali giusto in tempo per Natale, accompagnato, naturalmente, da quello che potrebbe essere il quarto album dal vivo di Laura. Nulla è dato sapere sul titolo, che presumibilmente sarà Inedito Tour, né sui contenuti del disco, il quale però avrà anche una versione spagnola.

Nel frattempo Laura ha lanciato da qualche giorno in radio, e presto nei canali monotematici musicali, il quarto singolo estratto dal suo fortunatissimo album, Le cose che non mi aspetto, in un video in perfetto street style. 

Whitney Houston: on-line “Celebrate”, l’ultimo brano dell’artista scomparsa

WhitneyHoustonAlbum.jpg

A poco più di tre mesi dalla morte di Whitney Houston, spunta in rete il primo inedito. Come molti sapranno la cantante di I will always love you non stava lavorando ad un nuovo album, eppure la sua eredità ai fan l’ha tuttavia assicurata. Whitney infatti, nei mesi che hanno preceduto la sua morte, aveva completato le riprese del film musicale Sparkle, remake dell’omonimo film del 1976, che ripercorre la carriera delle Supremes. Il film, la cui uscita era già fissata per l’agosto di quest’anno (da noi a settembre), vede protagonista la vincitrice di American Idol, Jordin Sparks, di cui Whitney ne interpreta la madre, e di cui Whitney, com’era prevedibile ne ha inciso anche la colonna sonora.

Ed è il duetto Celebrate, in coppia con la Sparks, a regalarci l’ultima Whitney, molto più matura, intensa e vicina alla cantante che abbiamo (ri)conosciuto in I Look to You, il disco che ne segnò il ritorno sulle scene musicali dopo un lungo periodo di assenza nel 2009. Nessun artifizio del computer, nessun eccesso, un toccante ed emozionante duetto, che arriva a meno di ventiquattrore dall’omaggio live che la Sparks ha tributato ieri alla cantante, prematuramente scomparsa all’età di quarantotto anni, durante la cerimonia dei Billboard Music Awards 2012, intonando I will always love you. 

Adele diventa “bond girl” e intanto sogna Beyoncé

adele.png

Forse per i prossimi due anni Adele non pubblicherà alcun nuovo album, ma i fan possono tirare un sospiro di sollievo. Secondo un’intervista, rilasciata dall’artista britannica alla radio francese NRJ, Adele pubblicherà un nuovo brano inedito entro la fine dell’anno: «Un nuovo brano sarà pubblicato probabilmente entro la fine dell’anno» ha detto la cantante di Someone like you.

Secondo alcune indiscrezioni che continuano a rincorrersi sul web, il brano in questione potrebbe essere il nuovo tema portante della colonna sonora del prossimo 007, Skyfall, la cui uscita è fissata per il prossimo novembre, e che vedrà ancora una volta nei panni dell’agente segreto James Bond il bel Daniel Craig.

Paga dei venti milioni di copie vendute in tutto il mondo del suo secondo album, 21, il cui nuovo singolo è Adele si sbilancia sul sogno di una collaborazione: «Adoro Beyoncé, l’ascolto da quando avevo undici anni – ha detto l’artista – credo che il suo lavoro di artista e cantante sia davvero invidiabile, sia in termini di durata della sua carriera sia per come si è evoluta nel tempo».

ABBA inediti. Il gruppo svedese ritorna con “The Visitors”

Abba-The_Visitors_(2001)-Frontal.jpg

Ritornano gli ABBA. Spaventato forse dalla profezia dei Maya, il gruppo svedese sta per (ri)pubblicare una nuova versione di The Visitors, i visitatori, quello che ad oggi è l’ottavo ed ultimo album della band, primo ad essere stato pubblicato su compact disc, e la cui accoglienza nei paesi anglofoni, nel 1981, non fu proprio delle più calorose. I più forse, storcendo il naso, risponderanno: embé?

La notizia infatti non riguarda la riedizione e digitalizzazione del disco, bensì un brano inedito che potrebbe andare a far parte del nuovo disco.

A dare la notizia il sito ufficiale del gruppo che ha pubblicato un post nella giornata di ieri.

Nulla è dato sapere sulla traccia, ma probabilmente si tratta di un brano originale degli anni ’70 – ’80, periodo di maggiore attività degli ABBA, ma un comunicato sul sito ha detto: «Per i fan degli ABBA la più sensazionale inclusione nel progetto sarà un brano mai pubblicato in precedenza, From A Twinkling Star To A Passing Angel (demos)» e infine ha aggiunto: «È la prima volta dal cofanetto “Thank you for the music” del 1994, che gli ABBA hanno aperto le porte ai nastri, valutando di rilasciare musica mai ascoltata dall’apice del gruppo».

Il nuovo cofanetto avrà anche una parte video, un DVD con materiale d’archivio rare e mai pubblicato prima.

A portare alla pubblicazione del progetto, la rinnovata linfa vitale che il gruppo ha avuto con Mamma mia!, la piece teatrale sold-out in tutto il mondo, e la trasposizione cinematografica con Meryl Streep che ha portato le canzoni degli ABBA anche alle nuove generazioni.