Avril Lavigne, eterna ragazzina. Scopri le “peter pan” degli altri videoclip

avril-lavigne-3-650-430.jpg

Per Avril Lavigne il tempo sembra essersi fermato. A quasi trent’anni la giovane cantautrice canadese è rimasta ancora la giovane ragazzina impertinente che esordiva su di uno skateboard. A dieci anni di distanza la cantante di Hot però continua a restare legata alle uniformi scolastiche e ai balli di fine anno, e nell’ultimo video, Here’s To Never Growing Up, si diverte a interpretare, e forse un po’ sbeffeggiare, le popolari reginette della festa.

Ma Avril non è la sola star ormai cresciuta che resta ancora legata ai banchi di scuola. Sono tante le star che nel corso degli anni hanno voluto perpetrare un’adolescenza ormai scomparsa da tempo, a cominciare da Britney Spears: ciocche colorate nei capelli e chewingum, qualche anno fa la principessa del pop si è divertita a prendersela (per l’ennesima volta in una sua clip) con i paparazzi in I wanna go, nel vano tentativo di riproporsi come teen idol, anziché come l’artista matura quale è.

Ma la Spears non è stata l’unica a fare uno scivolone del genere. Anche Christina Aguilera, per il suo Your Body, ha applicato le extensions multicolor nella folta chioma platino, ed ha inneggiato al solo sesso, ma non è bastato per lanciare le vendite del suo secondo flop, Lotus.

Ma risalendo la sfera (musicale) celeste, c’è anche lei, nostra signora della musica, Madonna che lo scorso anno con Give me all your luvin’ si è riproposta ai fan a metà strada tra una cheerleader ed una casalinga disperata. Un look ed un sound che proprio non sono piaciuti ai fan delusi ai quali proprio non è andata giù l’idea che un’artista con trent’anni di carriera si riducesse a sventolare pompon insieme a Nicki Minaj e Mia.

collage.jpg