Jennifer Lopez: «È tempo per me di lasciare “American Idol”»

Jennifer Lopez American Idol.jpg

Mentre ieri ha annunciato l’uscita della sua prima raccolta antologica, Dance Again… The Hits, oggi Jennifer Lopez cattura di nuovo l’attenzione dei media per il suo probabile abbandono del programma American Idol, nel quale da due anni ormai veste i panni di giudice, insieme a Randy Jackson e Steve Tyler. Nessun annuncio ufficiale è stato sinora fatto per il pannello de giudici che farà parte della dodicesima edizione del programma, ma è la stessa Jennifer, durante la trasmissione Today, che rilancia la possibilità che potrebbe non esserci per un terzo anno consecutivo: «Sto decidendo un po’ per volta – ha detto la Lopez, oggi quarantaduenne – amo tutti, amo i ragazzi [i giudici ed il presentatore Ryan Seacrest, ndr] ma sto pensando che sia tempo per me di andare e fare altre cose che amo come i film».

La cantante di Dance Again è attualmente impegnata in un tour estivo che la vede in coppia con il cantante Enrique Iglesias, ed ha spiegato che vorrebbe riprendere alcuni progetti messi da parte per far parte del talent statunitense: «È una decisione enorme, ma devo dire che ci sono così tante cose che faccio e che ho messo da parte per questo».

Nel frattempo sembra sia già partito il toto-giudice negli Stati Uniti per sostituire la bella Jennifer. Tra i papabili giudici per la prossima edizione potrebbe esserci la cantante Fergie dei Black Eyed Peas, Mariah Carey o il cantante Adam Lambert, che il programma invece lo vinse nell’ottava edizione.

Britney Spears, per il nuovo album una data d’uscita e una Deluxe edition

britney spears.jpg
Forse non avrà ancora un titolo, ma il nuovo album di Britney Spears ha senza dubbio una data di uscita ufficiale: secondo gli ultimi rumors della rete, il settimo album da studio della principessa del pop vedrà la luce il prossimo 15 Marzo 2011. L’indiscrezione arriva da un foglio di vendita trapelato in rete, dal quale è possibile leggere chiaramente la data di pubblicazione del disco, il quale pare avrà anche una Deluxe Edition la quale, rispetto all’edizione standard, potrebbe avere 3-4 canzoni aggiuntive ed un booklet più ricco con qualche foto in più della Spears. A darne conferma ad MTV.com  la stessa Jive Records, storica etichetta discografica della cantante della Louisiana, recentemente balzata al primo posto con il suo ultimo singolo Hold it against me in ben diciannove paesi. Nel frattempo la cantante ha postato su twitter un caps del video, il quale a prima vista pare possa avere un’ambientazione futuristica.
229962917.jpg

Natalie Portman regina dei Golden Globes insieme a facebook

natalie_portman_ghost_thriller_black_swan.jpgVittoria personale per Natalie Portman, regina dei Golden Globes 2011, che con la sua Nina, ballerina di Black Swan, è riuscita a strappare il Golden Globes come migliore attrice dell’anno ad acerrime rivali come Nicole Kidman, ritornata finalmente con The Rabbit Hole, Michelle Williams (Blue Valentine) e Halle Berry (Frankie and Alice). Ma, a parte questo prestigioso riconoscimento, il thriller di Darren Aronofsky sul mondo del balletto è rimasto a bocca asciutta. A vincere infatti il globo d’oro come miglior film The Social Network (che vince anche per la regia e la sceneggiatura e la colonna sonora), che riesce a superare anche campioni d’incassi come Inception e al favorito Il Discorso del Re con Colin Firth, il quale ha di che consolarsi, è lui infatti il miglior attore di questa sessantottesima edizione. Battuto anche Burlesque, il musical che ha visto Christina Aguilera al suo debutto cinematografico, a vincere la categoria commedia o musical è stato infatti The Kids are all right, che vince anche nella categoria miglior attrice in una commedia o musical con la superba Annette Bening, mentre Paul Giamatti vince per la sua Versione di Barney in questi giorni nelle sale italiane. È Toy Story 3 il miglior film d’animazione, mentre la migliore canzone originale è You haven’t seen last of me cantata da Cher nel musical Burlesque e scritta da Diane Warren.
Ma ogni anno i Globi d’oro premiano anche le migliori produzioni televisive: la miglior serie televisiva è Boardwalk Empire della HBO, cui va anche il premio come miglior attore per Steve Buscemi, Katy Sagal miglior attrice per Sons of Anarchy, mentre Glee, fenomeno televisivo dell’anno, che ha dedicato intere puntate a Madonna, Britney Spears e Lady Gaga, si conferma come la miglior commedia o musical per una produzione televisiva, ma il premio come migliore attrice in questa categoria va a Laura Linney per The Big C e l’attore Jim Parsons per The Big Bang Theory. È Carlos invece la migliore mini-serie che batte The Pacific, mentre Claire Danes conquista il titolo di miglior attrice per una mini-serie con Temple Gardin della HBO, così come Al Pacino, miglior attore in una mini-serie per You don’t know Jack.

Qui il link con la lista completa di vincitori e vinti.

I Grammy Awards 2011 tra Eminem e Katy Perry

eminem11.jpgSvelate le nomination dei prossimi Grammy Awards 2011, gli Oscar della musica che si disputeranno a Los Angeles il prossimo febbraio. È Katy Perry la rivelazione della prossima edizione dei prestigiosi premi americani che con il suo perfetto Teenage Dream potrebbe trasformare in premi le sue quattro nomination tra cui quella di miglior collaborazione vocale con Snoop Dogg per il tormentone estivo California Gurls. Ma la vera sorpresa è Eminem. Il rapper bianco di Detroit ritornato in auge con il suo Recovery domina letteralmente la scena con le sue dieci nomination tra cui quella di miglior album dell’anno e registrazione dell’anno per la bellissima ballad Love the way you lie con Rihanna. Dal canto suo anche la bella cantante delle Barbados ha già messo da parte una nomination come miglior registrazione dance per il suo nuovo singolo Only girl (in the world), che lo scorso settembre ha anticipato l’uscita di LOUD, che ne ha visto il ritorno alla musica dance. E non poteva mancare di certo lei, Lady Gaga, grande rivelazione del 2009, diventata in pochissimo tempo una vera icona della musica e della moda nominata per il suo The Fame Monster come album dell’anno, miglior collaborazione vocale per Telephone in coppia con Beyoncé e miglior registrazione dance per Dance in the Dark.

Questo invece l’elenco completo delle nomination:

 

Album dell’Anno

» Arcade Fire – The Suburbs

» Eminem – Recovery

» Lady Antebellum – Need You Now

» Lady Gaga – The Fame Monster

» Katy Perry – Teenage Dream

 

Registrazione dell’Anno

» B.o.B (featuring Bruno Mars) – “Nothin’ on You”

» Eminem (featuring Rihanna) – “Love the Way You Lie”

» Cee Lo Green – “F— You”

» Jay-Z and Alicia Keys – “Empire State of Mind”

» Lady Antebellum – “Need You Now”

 

Miglior artista emergente

» Justin Bieber

» Drake

» Florence & the Machine

» Mumford & Sons

» Esperanza Spalding

 

Canzone dell’Anno

» Ray LaMontagne – “Beg Steal or Borrow”

» Cee Lo Green – “F— You”

» Miranda Lambert – “The House That Built Me”

» Eminem (featuring Rihanna) – “Love the Way You Lie”

» Lady Antebellum – “Need You Now”

 

Miglior Performance Pop (duo o gruppi vocali)

» “Glee” cast – “Don’t Stop Believin’ (Regionals Version)”

» Maroon 5 – “Misery

» Paramore – “The Only Exception”

» Sade – “Babyfather”

» Train – “Hey, Soul Sister (Live)”

 

Miglior collaborazione vocale pop

» B.o.B, Eminem and Hayley Williams – “Airplanes II”

» Herbie Hancock, Pink, India.Arie, Seal, Konono No. 1, Jeff Beck and Oumou Sangare – “Imagine”

» Elton John & Leon Russell – “If It Wasn’t For Bad”

» Lady Gaga and Beyoncé – “Telephone”

» Katy Perry and Snoop Dogg – “California Gurls”

 

Miglior registrazione dance

» Goldfrapp – “Rocket”

» La Roux – “In For The Kill”

» Lady Gaga – “Dance in the Dark”

» Rihanna – “Only Girl (In the World)”

» Robyn – “Dancing on My Own”

 

Miglior performance rock (duo o gruppi vocali)

» Arcade Fire – “Ready to Start”

» Jeff Beck and Joss Stone – “I Put a Spell on You”

» The Black Keys – “Tighten Up”

» Kings of Leon – “Radioactive”

» Muse – “Resistance”

 

Miglior performance hard rock

» Alice in Chains – “A Looking in View”

» Ozzy Osbourne – “Let Me Hear You Scream”

» Soundgarden – “Black Rain”

» Stone Temple Pilots – “Between the Lines”

» Them Crooked Vultures – “New Fang”

 

Miglior canzone rock

» Neil Young – “Angry World”

» Mumford & Sons – “Little Lion Man”

» Kings of Leon – “Radioactive”

» Muse – “Resistance”

» The Black Keys – “Tighten Up”

 

Miglior album di musica alternativa

» Arcade Fire – The Suburbs

» Band of Horses – Infinite Arms

» The Black Keys – Brothers

» Broken Bells – Broken Bells

» Vampire Weekend – Contra

 

Miglior Performance R&B (duo o gruppo vocale)

» Chris Brown and Tank – “Take My Time”

» Chuck Brown, Jill Scott and Marcus Miller – “Love”

» Ronald Isley and Aretha Franklin – “You’ve Got a Friend”

» John Legend and the Roots – “Shine”

» Sade – “Soldier of Love”

 

Miglior album R&B contemporaneo

» Chris Brown – Graffiti

» R. Kelly – Untitled

» Ryan Leslie – Transition

» Janelle Monáe – The ArchAndroid

» Usher – Raymond v. Raymond

 

Migliore collaborazione Rap

» B.o.B (featuring Bruno Mars) – “Nothin’ on You”

» Chris Brown, Tyga and Kevin McCall – “Deuces”

» Eminem and Rihanna – “Love the Way You Lie”

» Jay-Z and Alicia Keys – “Empire State of Mind”

» John Legend, the Roots, Melanie Fiona and Common – “Wake Up! Everybody”

 

Miglior canzone Rap

» Jay-Z and Alicia Keys – “Empire State of Mind”

» Eminem and Rihanna – “Love the Way You Lie”

» Eminem – “Not Afraid”

» B.o.B (featuring Bruno Mars) – “Nothin’ on You”

» Jay-Z and Swizz Beatz – “On to the Next One”

 

Miglior album Rap

» B.o.B – The Adventures of Bobby Ray

» Drake – Thank Me Later

» Eminem – Recovery

» Jay-Z – The Blueprint 3

» The Roots – How I Got Over

 

Migliore collaborazione vocale country

» Dierks Bentley, Miranda Lambert and Jamey Johnson – “Bad Angel”

» Dierks Bentley, Del McCoury and the Punch Brothers – “Pride (In the Name of Love)”

» Zac Brown Band and Alan Jackson – “As She’s Walking Away”

» Blake Shelton and Trace Adkins – “Hillbilly Bone”

» Marty Stuart and Connie Smith – “I Run to You”

 

Migliore canzone country

» George Strait – “The Breath You Take”

» Zac Brown Band – “Free”

» Miranda Lambert – “The House That Built Me”

» Gretchen Wilson – “I’d Love To Be Your Last”

» The Band Perry – “If I Die Young”

» Lady Antebellum – “Need You Now”

 

Miglior album country

» Dierks Bentley – Up on the Ridge

» Zac Brown Band – You Get What You Give

» Jamey Johnson – The Guitar Song

» Lady Antebellum – Need You Now

» Miranda Lambert – Revolution

 

Miglior Album Americana

» Rosanne Cash – The List

» Los Lobos – Tin Can Trust

» Willie Nelson – Country Music

» Robert Plant – Band of Joy

» Mavis Staples – You Are Not Alone

 

Miglior album blues tradizionale

» James Cotton – Giant

» Cyndi Lauper – Memphis Blues

» Charlie Musselwhite – The Well

» Pinetop Perkins and Willie “Big Eyes” Smith – Joined at the Hip

» Jimmie Vaughan – Plays Blues, Ballads & Favorites

Grammy Awards: due straordinarie cover in ricordo di Michael e Haiti

52 Grammy Awards.jpg

Andrea Bocelli.jpgSi avvicina uno dei tradizionali ed immancabili appuntamenti per gli amanti della musica, la notte del prossimo 31 Gennaio infatti i riflettori saranno tutti per i Grammy Awards, Oscar della musica, che mai come quest’anno si prennunciano più attesi che mai, per le nomination che mai come quest’anno si sono tinte di rosa. E mentre la stampa americana si scatena in pronostici e bilanci, noi invece ci soffermiamo sul talento italiano per antonomasia, Andrea Bocelli, che sarà tra i performer live della serata. Il tenore toscano infatti canterà Bridge over troubled water, brano della coppia Simon & Garfunkel. Ma Bocelli non sarà solo sul palco, a duettare con lui, in quella che si preannuncia una performance davvero unica, ci sarà la straordinaria voce di Mary J Blige, che in questi giorni è nelle rotazioni radiofoniche anche italiane con la sua intensa Stronger.

Il duetto sarà messo in vendita già dal giorno successivo sulla piattaforma iTunes, ed il ricavato andrà in beneficenza ad Haiti, devoluto alla Croce Rossa impegnata a fronteggiare l’emergenza terremoto nell’isola dell’america centrale.

Ma i Grammy ricorderanno anche Michael Jackson, scomparso solo lo scorso anno, celebrando la sua musica, ma anche il suo impegno nel sociale: molti degli artisti che prenderanno parte alla cerimonia di premiazione dei grammofoni d’oro infatti, registreranno la celeberrima cover di Jackson, We are the world. Anche questa performance, come quella di Boccelli-Blige, sarà messa in vendita on-line.

L’esperimento di mettere in vendita sulle piattaforme digitali performance uniche, e versioni inedite di grandi classici o hit del momento, sia pienamente riuscito: la compilation Hope for Haiti, registrata da Rihanna, Christina Aguilera, Beyoncé, Justin Timberlake e molti altri, è diventato infatti il primo disco digitale ad aver scalato la prestigiosa classifica americana Billboard 200, segnando un vero e proprio record di vendite on-line.