Miley Cyrus: da teen idol a icona sexy. Quando il sesso vende

Miley-Cyrus-Wrecking-Ball-Video-Stills-20.jpg

Miley Cyrus, discografia, filmografia, fidanzato, Liam Hemsworth, classifiche, we can’t stop, wrecking ball, youtube, video, vevo, album, disco, cd, 2013, look, capelli, BangerzIn molti la ricordano per i recenti successi di We can’t stop e per l’incredibile primo posto in classifica del secondo singolo Wrecking Ball, brani che anticipano l’imminente album Bangerz in uscita l’8 Ottobre. Ma Miley Cyrus calca le scene musicali, e non solo, da anni. La cantante infatti è giunta alla notorietà con la nota sit-com Disney Hanna Montana, in cui interpretava l’omonima protagonista dalla doppia vita: di giorno teenager qualunque e di notte segretamente popstar. Prima di strusciarsi contro il bel Robin Thicke sul palco dei Video Music Awards 2013, trasformandosi nella vera protagonista della serata, Miley ha recitato in diverse pellicole come LOL – Pazza del mio migliore amico con Demi Moore, remake dell’omonimo film francese, The Last Song, e collezionando un cameo persino nel secondo film cinematografico di Sex and the City, dove indossava lo stesso abito di una delle protagoniste. Ma in pochi probabilmente se ne ricorderanno. Miley infatti, prima della trasgressiva cresta platino, con rasatura ai lati, aveva fluenti capelli castani e grandi occhioni, ed era passata dall’essere la protagonista di un serial per ragazzi a fidanzatina d’America cantando pezzi come Party in the USA e, tra i più “trasgressivi”, Can’t be tamed, iniziando una vaghissima trasformazione in bad girl che non poteva essere domata.

Per il suo quarto album da studio la cantante-attrice ha così deciso un radicale cambio di immagine e di sound, avvicinandosi molto più a Rihanna, di quanto prima invece non fosse, cantando il brano We can’t stop inizialmente pensato per la bella cantante delle Barbados, che è rimasto per settimane stabile al terzo posto della Billboard Chart. La Cyrus è riuscita a mantenere alta l’attenzione su di sé con un nudo integrale nel video del secondo singolo, diretta dall’irriverente fotografo Terry Richardson e totalizzando quasi venti milioni di visualizzazioni su YouTube diventando il video più visto in così poco tempo della piattaforma VEVO. Una trasformazione che l’ha portata ai vertici delle classifiche degli States e all’attenzione dei media, all’indomani della già confermata rottura dal fidanzato, l’attore Liam Hemsworth conosciuto sul set di The Last Song, che, ancora una volta, dimostra che il sesso vende… più del talento.

 

Katy Perry 1 Lady Gaga 0: è iniziata la guerra per il primo posto della classifica

17748_10151533630671466_1769887828_n.jpg

Protagoniste di questa settimana, manco a dirlo, sono state loro, Katy Perry e Lady Gaga, che con i brani Roar e APPLAUSE (si scrive proprio così), che anticipano i loro nuovi album, rispettivamente Prism e ARTPOP, hanno catturato l’attenzione dei media musicali e non solo. Ma c’è una piccola delusione per le due regine delle classifiche, che nella loro settimana di debutto, hanno entrambe mancato il fatidico primo posto. Un po’ meglio la Perry che con la sua Roar si è aggiudicata un dignitoso secondo posto, sottostando però a Robin Thicke, Pharrell e T.I., i quali con Blurred Lines da ben undici settimane sono ormai stabili al primo posto della classifica statunitense. Sesto posto invece per Lady Gaga, che si è vista superare da Miley Cyrus e la sua We can’t stop, che dopo tre settimane (non consecutive) al secondo posto, scende al terzo, Radioactive degli Image Dragon al quarto, e la collaudatissima coppia artistica Jay-Z featuring Justin Timberlake, con il singolo Holy Grail. 

Con il suo album Teenage Dream, Katy Perry aveva eguagliato il record detenuto da Bad di Michael Jackson, piazzando ben cinque singoli al primo posto estratti da un unico disco. Mentre Lady Gaga, con questo sesto posto segna il suo terzo debutto più alto, dopo Born this way, The Edge of Glory e You and I. Chi riuscirà a conquistare il primo posto nelle prossime settimane? 

 

Rihanna: ritorno di fiamma con Chris Brown

e9619a303a9e11e283e622000a1fb86d_7.jpg

Per la serie “sabato gossip” ecco una foto che sta facendo discutere non poco. Qualche giorno fa infatti, la bella Rihanna ha postato sul suo profilo instagram una foto che la ritrae abbracciata in un atteggiamento tenero con il cantante (e finora suo ex) Chris Brown. I due avevano rotto nel 2009, dopo le gravi percosse di Brown a Miss Fenty a ridosso di una delle cerimonie più importanti per un cantante, i Grammy Awards. Immediato naturalmente l’allontanamento della cantante, la quale tuttavia non aveva mai rinnegato la sua storia d’amore.

Qualche tempo fa i due si erano riavvicinati, collaborando al remix di Birthday Cake del penultimo album di Riri, Talk that Talk, esperienza che hanno evidentemente voluto ripetere con l’ultimo disco dell’artista, Unapologetic, pubblicato la scorsa settimana e finito direttamente al primo posto della Billboard Chart (il primo, nella categoria album, nella carriera della bella cantante delle Barbados). Da allora tra i due sembrava scoppiato il fatidico “ritorno di fiamma”. Le voci si sono fatte più insistenti quando la stessa Rihanna la scorsa settimana aveva postato on-line una foto di Brown, stanco, nel suo letto, ma vestito. Pochi giorni fa invece un’altra piccola conferma con il nuovo post-fotografico in atteggiamenti teneri. Ma siamo ancora distanti da una vera e propria ufficializzazione della cosa. Tuttavia Rihanna ha dimostrato ai suoi fan che talvolta l’Amore può superare qualsiasi ostacolo.

9916236c36b011e29e6f22000a9e2992_7.jpg


Pink: a settembre con la verità sull’amore

Pink The Truth about LOve.jpg

Anticipato dal singolo Blow me (one last kiss), lanciami (un ultimo bacio) [letteralmente soffiami], già in rotazione radiofonica, e sulla piattaforma digitale iTunes, il nuovo album di Pink s’intitola The Truth about love, la verità sull’amore, e sarà pubblicato il prossimo 18 Settembre. Nel frattempo però la cantante dalla (ex) chioma rosa, ha pubblicato in queste ore l’artwork di copertina del disco. Sulla scia della copertina del singolo, che ha fatto da apripista a questo nuovo lavoro, il primo dalla maternità dell’artista, anche la cover dell’album ricorda le copertine consunte degli LP anni ’70-’80, e vede una Pink, più in forma che mai, con una cresta platino e scarpe rosse dal tacco vertiginoso.

Musicalmente più maturo, il nuovo singolo della cantante, “Blow”, benché abbia avuto una buona accoglienza di critica, non ha proprio brillato nelle classifiche mondiali. Se si eccettua un primo posto nella chart australiana, si è arenato solo al cinquantottesimo posto della prestigiosa Billboard, la classifica statunitense, entrando in top ten solo in Nuova Zelanda, dove riesce a conquistare l’ottavo posto.

Christina Aguilera, la perfetta collaborazione con i Maroon 5

Christina Aguilera, Maroon 5, Move like Jagger, video, youtube, singolo, vevo, nuovo, titolo, canzone, 2011, estate, classifiche, iTunes

Dopo il flop di Bionic ed il divorzio dal marito Jordan Bratman, Christina Aguilera sempre meno ha fatto parlare per la sua musica, conquistando invece, suo malgrado, più spazio sulle pagine di gossip e cronaca rosa, per i suoi eccessi con l’alcol e la liaison post-divorzio con Matthew Rutler, assistente di produzione conosciuto sul set del film Burlesque. Da qualche tempo però Miss Aguilera sta provando a rilanciare la sua immagine, un po’ in ombra, come giudice del talent americano The Voice, dove deve giudicare le doti canore e dei concorrenti di spalle, senza guardarli, e la sua carriera musicale con una serie di collaborazioni interessanti, ma spesso sottovalutate. Dopo quella con il rapper T.I., con il quale ha duettato in Castle Walls, Christina ha sorpreso i suoi fan con un inedito quanto perfettamente riuscito featuring. Lo scorso martedì infatti, durante una serata dello show di cui è protagonista, la Aguilera ha presentato il brano dei Maroon 5, Move like Jagger, cui ha preso parte come guest d’eccezione. Il pezzo, già disponibile sulla piattaforma digitale iTunes, ha già fatto il giro della rete e di YouTube, mostrando una Aguilera in splendida forma come non si vedeva ormai da tempo, benché, durante l’esibizione dal vivo del pezzo, la cantante abbia sfoggiato forme particolarmente burrose. Grande successo di iTunes, raggiungendo la prima posizione in poco più di dodici ore, il singolo probabilmente anticiperà il nuovo lavoro discografico della band statunitense. Il ritmo brioso e il ritornello, in parte fischiato, di facile presa, potrebbero farne una delle colonne sonore di questa estate, rispondendo all’ormai asfittico panorama musicale di Lady Gaga & Co. riportando al contempo Christina in cima alle classifiche di tutto il mondo. 

Debutto alla regia per Lady Gaga: la cantante dirigerà “Judas”

lady-gaga-born-this-way-madonna.jpg

In testa alla classifica americana da sei settimane con Born this way, Lady Gaga si appresta già a lanciare il suo secondo singolo dal terzo disco la cui uscita è invece prevista per il prossimo 23 Maggio. Come già anticipato qualche settimana fa, il brano in questione s’intitolerà Judas, di cui Miss Germanotta aveva anche anticipato qualche estratto del testo. La notizia che invece in queste ore circola in rete riguarda il video che accompagnerà l’uscita del pezzo. Secondo quanto rivelato ai suoi fan dalla stessa Gaga, sarà proprio lei a auto-dirigersi nel videoclip: «Sono molto emozionata – ha detto la cantante – farò il mio debutto alla regia con (il direttore creativo) Laurieann Gibson».

In poco più di un anno, Lady Gaga ha sempre trovato il modo di scioccare i propri fan con i suoi video provocatori e trasgressivi, e anche il video di Judas pare che non farà eccezione. Giuda infatti è una delle figure fondamentali della Bibbia, probabile dunque che il video faccia riferimento al simbolismo religioso che ne è connesso. Aspettare per… credere (?).

Il miglior video pop di sempre? Thriller di Jackson

Michael Jackson Thriller.jpg

Il miglior video pop? Thriller di Michael Jackson. A decretarlo una classifica del sito web 4music.com, che ha eletto i cinquanta migliori video pop attraverso il voto on-line dei suoi visitatori. Secondo posto per Britney Spears, che sale prepotentemente sul podio con Toxic, terzo Robbie Williams con il controverso video di Rock Dj.

A chiudere le prime dieci posizioni Madonna, che vanta ben due clip in classifica con Vogue al nono posto e Like a Prayer al decimo. Quinta invece Beyoncé con il video Single Ladies, diventato subito un cult e imitatissimo on-line e in TV, settima invece Lady Gaga con la sua hit Pokerface.

Riescono a rientrare tra le prime venti posizioni Christina Aguilera con Dirrty, le Spice Girls con Wannabe e Kylie Minogue con Can’t get you out of my head.  

Ecco qui la classifica completa, ma sono tanti gli artisti e i gruppi che mancano all’appello e che probabilmente avrebbero meritato di rientrare nella rosa dei migliori video pop, e, anche se vi mostriamo il video vincitore, contestando la classifica del sito, per noi il miglior video di sempre è Chocolate di Kylie Minogue con la sua straordinaria coreografia. E per voi, qual è il miglior video di sempre?

Noemi regina del Digital Download

Noemi - Sulla mia pelle (Special Edition).jpgNon avrà vinto il Festival di Sanremo, ma alla fine Noemi ha battuto tutti: il suo brano, Per tutta la vita, presentato all’ultima kermesse canora della città dei fiori, non è passato inosservato, e secondo quanto riporta oggi la classifica ufficiale FIMI il brano è al primo posto tra i più scaricati della rete. Una bella soddisfazione per l’ex concorrente di X Factor, che ha battuto nelle vendite persino lo stesso vincitore della terza edizione del talent di RaiDue, Marco Mengoni, soltanto terzo nella classifica, dietro Malika Ayane con Ricomincio da qui.

Noemi ha da poco pubblicato una special edition del suo album di debutto, Sulla mia pelle, in cui ha inserito, oltre alla canzone sanremese, alcuni brani che erano precedentemente compresi nel suo primo EP, Briciole, sua prima hit di successo, e Vertigini.

 

Questa la tracklist completa del disco:

 

1.         Per tutta la vita

2.         All’infinito        

3.         L’amore si odia (con Fiorella Mannoia) 

4.         Non so amare di più    

5.         Tutto questo scorre     

6.         I sentimenti      

7.         Comunque ti penso     

8.         Petrolio           

9.         L’addio (Il giorno più grande)   

10.       Per colpa tua   

11.       Sulla mia pelle 

12.       Briciole

13.       Vertigini

Brit Awards: Boyle fuori. Sfida al femminile

Susan Boyle.jpgPur non avendo vinto, è stata la vera rivelazione del programma Britain’s got talent, Susan Boyle è infatti il vero fenomeno del 2009, vendendo in poco più di due mesi, otto milioni di copie del suo album di debutto, I Dreamed a Dream, superando persino la connazionale Leona Lewis. Eppure la brava Susan è stata lasciata fuori dalle shortlist dei prossimi Brit Awards, prestigiosi premi della musica britannica. Susan Boyle infatti non è nominata in nessuna categoria, nemmeno quella di rivelazione dell’anno.

Tuttavia sembra che i Brit Awards parlino venusiano, sono in molte le donne ad aver conquistato una o più nomination, da Lady Gaga, che ha venduto in Inghilterra più singoli di ogni altro paese, a Lily Allen, ma a contendersi la nomination saranno oltre a loro anche Florence and the Machines, Pixie Lott e Cheryl Cole, giudice di X Factor inglese, che con il suo singolo 3 Word, in collaborazione con Will.i.am, sta letteralmente dominando le classifiche. Sono state nominate anche Alesha Dixon e Alexandra Burke.

Lady Gaga, che sarà anche tra le protagoniste delle performance durante la serata, dovrà invece scontrarsi con Rihanna e Shakira; nominatio anche per il fenomeno Taylor Swift.

Miglior artista maschile invece Robbie Williams.

La cerimonia si svolgerà il prossimo 16 Febbraio a Londra.

All Angels, un gruppo da scoprire

B002DPU63Q.jpg

Inauguriamo la nostra rubrica «Terre Straniere» con un gruppo britannico poco noto in Italia: i fan di Enya e di Sarah Brightman saranno infatti lieti di scoprire le All Angels, gruppo pop-classico britannico formatosi nel 2005 e composto da quattro splendide ragazze, con voci davvero angeliche: Charlotte Ritchie, Melanie Nakhla, Laura Wright e Daisy Chute.

Il repertorio del gruppo si rifà in gran parte a prestigiose cover, spaziando dalla pura musica classica, alle composizioni corali e all’opera, tra cui il Duetto dei Fiori di Léo Delibes, le Bacarolle di Offenbach, ma anhe artisti britannici contemporanei come Robbie Williams, di cui hanno felicemente reinterpretato Angels, o Nothing compares to you di Prince.

Attualmente il gruppo ha già registrato due album, l’omonimo All Angels del 2006, disponibile anche su iTunes, in cui c’è anche l’Ave Maria, l’Agnus Dei e la tradizionale Amazing Grace, e Into Paradise del 2007.

Il prossimo lavoro delle quattro vocaliste britanniche è previsto per il prossimo gennaio: dopo oltre mezzo milione di copie vendute in Inghilterra, le All Angels, l’11 ritorneranno sul mercato con Fly Away: oltre al brano I’ll Fly Away che da il nome all’album, il disco conterrà anche la cover I Dream of Jeannie cantata con Light Brown Hair, Somewhere e Cucurrucucu Paloma.

Un ottimo gruppo che potrà fare da colonna sonora alle nostre serate di Festa.