Cher: in anteprima on-line “Closer to the Truth”

Cher closer to the truth.jpg

A giudicare dalla copertina del suo album, più che vicina alla verità, come recita il titolo, Closer to the Truth, Cher sembra vicina alla fonte dell’eterna giovinezza, o di chi, grazie a luci e Photoshop, della vecchiaia, almeno in foto e in video, proprio non vuol sentirne parlare. A 67 anni suonati infatti, la cantante, dopo ben undici anni di silenzio, ha deciso di riaffacciarsi sul mondo della musica, per dimostrare ancora di essere quella donna dei record, capace di vincere tutti i premi possibili nel mondo del cinema e della musica. Da qualche ora integralmente disponibile in streaming on-line, l’album della cantante-attrice, nell’edizione standard, si compone di undici brani. Era difficile superare un album-capolavoro come Believe (dell’ormai lontano 1999), ma Cher sembra aver regalato ai suoi fan un valido nuovo capitolo alla sua carriera musicale. Tra i pezzi migliori, oltre al primo singolo estratto, Woman’s World, c’è di sicuro Takes it like a man, che lo segue a ruota, e Dressed to Kill. Pezzi dance, venati di elettronica, e forse un po’ troppo vocoder, da nascondere, più che evidenziale, la voce dell’artista, ma senza dubbio orecchiabili e godibili. Tra i pezzi da segnalare Lovers Forever, che all’elettronica mixa una bellissima parte orchestrale. La tracklist si chiude con tre ballad molto belle, in cui è possibile ascoltare davvero Cher: Favorite Scars, I Hope You Found it, e, la migliore in chiusura, Lie to Me.

Cher: giovanissima e biondissima sulla copertina di “Closer to the Truth”

Cher - Closer to the Truth (cover).jpg

Biondissima e giovanissima. Gli sforzi pioneristici di Cher per non arrivare alla vecchiaia sembrano dare i risultati sperati, almeno a giudicare dalla copertina di Closer to the Truth, vicina alla verità, l’imminente nuovo album dell’artista, che ne segna il ritorno alla musica dopo quasi dodici anni di assenza, e da cui è tratto il primo singolo, Woman’s World, del quale la cantante, qualche giorno fa, ha presentato il singolo sperato. Quello di Cher dunque è un ritorno alla musica, sì, ma anche un ritorno all’amata dance che nel 1999 con Believe, anticipando i tempi, le regalò quella notorietà e fama tra le allora nuove generazioni di adolescenti. 

Il disco, secondo i primi leak della rete, potrebbe contenere il fantomatico duetto con Lady Gaga, The Greatest Thing. Nel frattempo Woman’s World è riuscito a regalare all’artista ancora qualche soddisfazione, a cominciare dal primo posto nella classifica dance americana, e rientrando nella top twenty delle altre charts.

Lady Gaga: on-line il singolo “Applause” e (a sorpresa) il duetto con Cher

Lady Gaga - Applause.jpg

Forse per rispondere alla minaccia di Katy Perry, al momento l’artista più temibile, che con il singolo Roar ha anticipato l’uscita di Applause di una settimana, Lady Gaga ha deciso di far trapelare in rete il suo pezzo e, quasi in concomitanza con il pezzo della Perry, è riuscita a catalizzare l’attenzione dei social media su di sé, in visibilio per il primo inedito a due anni di distanza dall’album Born this way. Come per l’imminente album da cui è tratto, ARTPOP, in uscita a fine anno, anche Applause, nel testo, è un chiaro riferimento alla Pop Art di Andy Wharol e a quel movimento di arte contemporanea che tra gli anni ’50 e ’70 riuscì ad esprimere la propria creatività attraverso le tecniche e i materiali più disparati: stampe, litografie, barattoli e addirittura orinatoi.

L’idea della PopArt non è proprio una novità: già Madonna, nelle sue tante vite musicali, ha indagato anche questa corrente, lo dimostra l’iconica copertina della raccolta “Celebration” del 2009, in cui Madge ricordava proprio una Marilyn di Wharoliana memoria.

Dopo il suo secondo album, o meglio la riedizione del primo, The Fame Monster, Lady Gaga forse non riesce più a stupire, sia musicalmente che a livello di immagine, poiché è proprio ciò che i fan si aspettano, l’eccesso. Forse la cantante di Bad Romance ci riuscirebbe davvero, se decidesse di proporsi nel modo più semplice e pulito. Applause è tuttavia orecchiabile, benché ci si aspettasse un radicale cambio di sound, un’altra direzione musicale che ne evidenziasse le qualità vocali, è un pezzo dance in puro stile Gaga, che potrebbe riportarla ai vertici delle classifiche statunitensi, come singoli recenti non hanno (più o meno) saputo fare.

E ciliegina sulla torta, trapela on-line anche il fantomatico duetto con Cher, The Greatest Thing, che presumibilmente sarà incluso nell’imminente album della cantante di Believe

Il mondo delle donne secondo Cher

964540_591397434226005_975587189_o.jpg

Se n’è parlato tanto, ma alla fine sembra che arriverà davvero. Il singolo Woman’s World di Cher, previsto inizialmente per marzo e che anticipa l’uscita del nuovo album di inediti, sarà ufficialmente pubblicato il prossimo 18 Giugno, mentre bisognerà aspettare la fine di settembre, esattamente il 24, per l’uscita del disco. È un ritorno importante quello dell’artista, che si riaffaccia alla musica dopo ben dodici anni di assenza: l’ultimo album dell’attrice premio Oscar e cantante risale infatti all’ormai lontano 2001, Living Proof.

 

Originariamente previsto per lo scorso novembre, il nuovo album di Cher, del quale non conosciamo ancora il titolo, pare sarà prodotto da Timbaland e, a rendere questo lavoro ancora più atteso e interessante, avrà autori d’eccezione, tra i quali Lady Gaga, grande amica dell’artista, Pink, che con il suo ultimo disco è ritornata ai vertici delle classifiche mondiali, e la stella della dance Jason Derulo.

Cher, ritorno alla musica dopo undici anni con “Woman’s World”

Cher-Womans-World-Official-Single-Cover-597x597.jpg

Addio sì, ma non troppo. Qualche anno fa, paga del forte successo dell’album Believe, e del lavoro successivo Living Proof (2001), Cher si era congedata dal suo pubblico con The Farewell Tour, una tournée mondiale per portare un’ultima volta i suoi successi in ogni angolo della terra prima di dire addio al mondo della musica. La regina della dance si era infatti concessa solo qualche sporadica apparizione, tra le quali, qualche anno fa, il film musicale Burlesque, in cui era co-protagonista insieme a Christina Aguilera. Forte del successo di uno dei brani che cantava nella colonna sonora del film, You Haven’t Seen the Last of Me, vincitore del Golden Globe come miglior canzone originale, Cher deve aver pensato di avere ancora molto da dire ai suoi fan, e così qualche giorno fa, in occasione del Ringraziamento americano, la cantante di Strong Enough ha deciso di pubblicare un nuovo brano inedito, Woman’s World, un mondo di donne: «Quando ho iniziato a cantarla ho pensato alla forza di Donne Famose – ha twittato la cantante e attrice – e quindi ho pensato “Ca**o!” è proprio un mondo di donne. Siamo tutte forti! Anche gli uomini!».

Pioniera della chirurgia plastica, impavida del “ritocchino”, Cher è smagliante sulla copertina del pezzo, dove sembra non avere età, né temere il tempo che passa e, abbandonato il nero corvino e il biondo platino, si mostra questa volta con una aggressiva acconciatura rosso fuoco.

Il brano è stato co-scritto da Anthony Crawford e Paul Oakenfold, ed anticiperà il nuovo album di inediti dell’artista, il primo in undici anni, se si escludono le registrazioni per il film Burlesque. Il pezzo ha già totalizzato oltre trecento mila visualizzazioni su YouTube e settantamila sulla piattaforma soundcloud. Si tratta ancora di un pezzo dance, con influenze elettroniche, e vede, vocalmente, una Cher in splendida forma, che, come ai tempi di Believe, non disdegna l’uso del vocoder.

Cher: in coppia con Timbaland per il nuovo album

cher.jpg

A undici anni dal suo ultimo album di inediti, Living Proof (2001), Cher sta pensando di ritornare alla musica. La cantante, una delle precorsici del genere dance già alla fine degli anni ’90 con Believe, secondo il Daily Star sembra che abbia registrato una traccia con il produttore hip hop Timbaland. Cher secondo quanto riporta il magazine britannico pare voglia fare un ultimo tour: «È stato grande lavorare alla canzone di Timbaland stanotte» ha twittato la cantante. Attraverso il micro-blogging twitter, Cher ha continuato ad aggiornare i suoi fan sulle fasi di registrazione del suo nuovo album, spiegando che per la mega hit Believe, venne utilizzato il noto software Auto-tune perché il brano da solo sembrava non funzionare: «Ho lavorato sodo la scorsa notte – ha aggiunto la botulinica cantante – sono entrata in studio ed ho cantato per novanta minuti. Non mi piace stare seduta fino a che il brano è finito. Io sono veloce. Molti artisti impiegano un sacco di tempo per farlo, ma più tempo non avrebbe reso la mia voce migliore».

Il disco pare che sarà orientato ad un sound dance. Il suo portavoce qualche tempo fa aveva confermato che la cantante ha registrato un brano, The Greatest Thing, scritto da Lady Gaga e prodotto da RedOne, ma pare che nel disco troverà spazio anche un brano scritto per l’artista da Pink. Non c’è ancora una data d’uscita, ma l’ottavo album da studio di Cher pare sarà pubblicato a Dicembre.

Lady Gaga: duetto con Cher a settembre

Lady Gaga, Cher, duetto, The Greatest Thing, song, canzone, brano, inedito, youtube, live, streaming, download

Esattamente un anno fa, alla passata edizione dei Video Music Awards 2010, indossando un vestito fatto completamente di carne cruda, una incredula Lady Gaga disse: «Non avrei mai pensato di poter chiedere a Cher di tenermi la borsetta di carne» ritirando i suoi MTV Awards. Oggi, ad un anno esatto da quel giorno in cui le due dive sono apparse per la prima volta insieme sul palco, una notizia bomba ha messo in fibrillazione le tifoserie delle due cantanti: secondo quanto ha infatti riportato il sito news on-line TV Guide, pare che le due regine del pop duetteranno presto insieme, sulle note del brano The Greatest Thing, la cosa più grande, il cui demo è cantato dalla sola Gaga e già on-line su YouTube dallo scorso 15 Luglio. Il pezzo pare che sarà il singolo di lancio del nuovo ed attesissimo album di Cher, il cui titolo e data d’uscita sono ancora avvolti nel mistero, e che arriva a quasi dieci anni da Living Proof del 2002.

La miglior canzone dell’anno lasciata fuori dalla short-list degli Oscar

Cher Burlesque.jpg

Il Golden Globe vinto come miglior canzone dell’anno, sembrava aver spianato la strada alle nomination degli Oscar 2011, ed invece You haven’t seen the last of me, brano magistralmente interpretato da Cher, colonna sonora del film Burlesque, di cui la cantante-attrice è protagonista insieme a Christina Aguilera e scritto dalla cantautrice Diane Warren è rimasto fuori dalla cinquina delle nomination della ottantatreesima edizione degli Academy Awards. Le nomination sono state ufficializzate ieri, ed il brano, insieme tra l’altro all’altro bellissimo pezzo interpretato dalla Aguilera, Bound to You, è rimasto fuori dalla short-list. Letteralmente sconcertata Cher che dalla sua pagina twitter ha scritto: «Non abbiamo avuto la nomination come miglior canzone! – ha twitterato la cantante di Believe – Che schifo! La canzone di Diane è bellissima, ed è difficile capire come aver vinto il Golden Globe come miglior canzone e non aver ottenuto la nomination agli Oscar».

Cher e Christina, spettacolari in “Burlesque”

BurlesqueOST.jpg

Oggi ritorniamo a parlare di Burlesque. Dopo aver radunato tutte le clip del film finora presentate ufficialmente sul web, è ora di passare alla colonna sonora del film che vede il ritorno sul grande schermo di Cher, a oltre dieci anni dal suo ultimo ruolo da protagonista, e il debutto cinematografico di Christina Aguilera. Le due dive della musica hanno confezionato un album armonico, che alle atmosfere vagamente retrò miscela sapientemente un sound moderno. Sexy e grintosa la Aguilera nei suoi brani, che con Express e I’m a good girl illumina letteralmente il disco, ritornando ai fasti del suo fortunato album Back to Basics. Ma Christina non poteva non regalare ai suoi fan, e al pubblico della pellicola, l’ennesima ballad, Bound to you, in cui la sua voce vibra emozionando al primo ascolto.

Più introspettiva Cher, che abbandona la dance che ha caratterizzato le sue ultime produzioni musicali, per interpretare due brani che ben si sposano con la sua voce scura ed intensa: il primo è probabilmente quello di apertura del film, Welcome to Burlesque, pezzo soft vagamente sensuale, il secondo invece, You haven’t seen the last of me, è una bellissima ballad scritta da Diane Warren.

La storia di Burlesque forse sarà un po’ convenzionale, presentando in effetti l’ennesima variazione sul tema della favola di Cenerentola, in cui una ragazza di talento, ma povera (la Aguilera), cerca il riscatto e le luci della ribalta, ma gli interpreti, i costumi, le coreografie e le scenografie, e soprattutto la buona musica di qualità, ne fanno senza dubbio una delle poche pellicole (in uscita il 18 Febbraio in Italia) per scappare dalla spasmodica asfissia del cinema in tre dimensioni.

Pubblicata on-line un’altra clip del film “Burlesque”

Aguilera Burlesque.jpg

Chioma folta, trucco forte e guepiere, Christina Aguilera sembra ritornata indietro di quasi dieci anni, quando nel 2001 interpretava la cover Lady Marmalade, colonna sonora del film Moulin Rouge!, ed invece oggi, più grintosa e meno kitsch di allora, interpreta i brani di un altro film, Burlesque, di cui però questa volta è anche protagonista. Ambientazioni e costumi sono quasi gli stessi, un mix raffinato e sexy tra lo stile circense-retrò di Back to Basic e l’aggressiva sensualità del video Lady Marmalade. La macchina promozionale della pellicola diretta da Steven Antin si è ormai messa in moto da tempo, e il musical, nei cinema a fine novembre negli States e inizio dell’anno da noi, sta svelando a poco a poco sul web le sue parti musicali. Sono ben tre le clip pubblicate on-line che mostrano le coreografiche parti cantate di una Christina Aguilera in splendida forma, che si dona anima e corpo al personaggio della giovanissima Ali Rose, ragazza di periferia che sogna il riscatto e il successo, tra cui il sensuale brano I’m a good girl, l’aggressivo Express, sulla falsariga di Vogue di Madonna, e la cover di Etta James Something’s got a hold on me. E proprio in queste ore è stata anche pubblicata su YouTube la traccia audio della ballad di Cher, co-protagonista del film, You Haven’t Seen the Last of Me. Ecco tutte le clip e le tracce pubblicate sinora.


‘Burlesque’ Exclusive: Christina Performs ‘Express’

Trailer Park Movies | Myspace Video