Cher: giovanissima e biondissima sulla copertina di “Closer to the Truth”

Cher - Closer to the Truth (cover).jpg

Biondissima e giovanissima. Gli sforzi pioneristici di Cher per non arrivare alla vecchiaia sembrano dare i risultati sperati, almeno a giudicare dalla copertina di Closer to the Truth, vicina alla verità, l’imminente nuovo album dell’artista, che ne segna il ritorno alla musica dopo quasi dodici anni di assenza, e da cui è tratto il primo singolo, Woman’s World, del quale la cantante, qualche giorno fa, ha presentato il singolo sperato. Quello di Cher dunque è un ritorno alla musica, sì, ma anche un ritorno all’amata dance che nel 1999 con Believe, anticipando i tempi, le regalò quella notorietà e fama tra le allora nuove generazioni di adolescenti. 

Il disco, secondo i primi leak della rete, potrebbe contenere il fantomatico duetto con Lady Gaga, The Greatest Thing. Nel frattempo Woman’s World è riuscito a regalare all’artista ancora qualche soddisfazione, a cominciare dal primo posto nella classifica dance americana, e rientrando nella top twenty delle altre charts.

Agnetha Fältskog, la voce storica degli ABBA è tornata con un album raffinato ed intimo

agnetha a cover.jpg

Dimenticate lustrini e disco music. La nuova Agnetha Fältskog, voce storica degli ABBA, è ormai una donna (artisticamente) matura, che si ripropone ai suoi fan con il suo dodicesimo album da solista, che chiama semplicemente “A”. A, come l’iniziale del suo nome, A, come un nuovo inizio musicale, che arriva a quasi dieci anni dal suo ultimo lavoro discografico. Dieci brani, prevalentemente ballad, in cui l’ex ABBA Girl ripercorre i fasti sulla scia di uno dei suoi più grandi successi col gruppo, The Winner takes it all.

I brani, intimi e riflessivi, riflettono un album pop raffinato, in cui, senza eccessi, la Fältskog si mostra vulnerabile, eppure, al tempo stesso, sicura. Oltre al primo singolo estratto When you really love someone, uno dei pezzi migliori è I Keep Them On The Floor Beside My Bed (unico brano scritto dalla stessa cantante), che chiude la raccolta, o Perfume in the breeze, straordinarie ballad che compongono un lavoro godibile ed orecchiabile.

Nel disco trova posto anche l’unico duetto insieme ad un’altra icona della musica contemporanea, l’ex Take That, Gary Barlow, con cui Agnetha canta la bellissima I Should’ve Followed You Home.

A è l’esempio che è possibile avere una propria storia musicale, a dispetto dell’appartenenza ad un gruppo che resterà nell’immaginario collettivo come il simbolo di un’epoca, gli anni ’70, che nessuno riuscirà mai a dimenticare. E Agnetha ha dimostrato che è ancora possibile fare buona musica, pur non rinnegando le sue origini. Lo dimostra Dance Your Pain Away, balla via le tue pene, unica traccia disco che riprende il basso da un pezzo storico del gruppo svedese, Voulez-Vous.

Lady Gaga: i capelli “illuminati” e il progetto ARTPOP

Lady Gaga capelli luminosi.jpgSe Katy Perry ha tinto i suoi capelli di viola, e qualcun’altra di rosa invece, Lady Gaga ancora una volta riesce a sorprendere i suoi fan e ad andare oltre. La cantante di Born this way infatti in un video postato suoi suoi social network sfoggia di nuovo una capigliatura platino (a dispetto delle ultime settimane che la volevano castana), la quale, improvvisamente, s’illumina! Altro che colpi di sole o di luce, l’acconciatura della nuova regina del pop s’illumina per davvero e, è proprio il caso di dirlo, brilla di luce propria. Come spiega la stessa Miss Germanotta nel video, questa acconciatura sarà protagonista dei suoi prossimi progetti musicali, come gli show musicali, il tour che sta portando proprio adesso in America (dopo la parentesi europea). Secondo il titolo del video si tratta di un invenzione ARTPOP, dal titolo del suo prossimo (ed attesissimo) album, che, secondo una nota diffusa proprio qualche ora fa, non sarà solo un semplice lavoro discografico, ma un vero e proprio progetto artistico a trecentosessanta gradi. Secondo quanto si legge oggi nel social network personale dell’artista, littlemonsters.com, che vanta già mezzo milione di iscritti, ARTPOP sarà un’applicazione per iPhone, iPad, e computer di tutto il mondo che permetterà una maggiore interazione con chat, film, canzoni, contenuti musicali extra, giochi ispirata alla stessa Gaga, aggiornamenti di moda, magazine, e molti altri progetti ancora in lavorazione.

Lady Gaga infatti aggiornerà i suoi fan direttamente dall’applicazione ARTPOP, proprio come attualmente fa con il suo social network LM.com e twitter: «Voi mi ispirate a creare qualcosa che comunichi con le immagini – ha infatti scritto la cantante – perché VOI lo fate, VOI comunicate con me e con gli altri con gif e immagini, lavori grafici. Voi siete una generazione ARTPOP».

Una maggiore interazione con i piccoli mostri dunque, ed un sogno: «Io spero continuiate a crescere insieme, e siate connessi attraverso la creatività».

Rihanna, in forma smagliante: «Adesso però non ho più il sedere»

Rihanna, magra, forma fisica, dieta, 2012, bionda, capelli, moda, diet, vogue, skinny, sexy, foto, immagini

Se nel video California King Bed aveva mostrato delle forme più morbide, lontane dagli esordi di Pon de replay, adesso invece Rihanna appare decisamente più magra che mai. A parlarne è il settimanale americano U.S. Magazine, che ha paparazzato l’artista in una forma davvero smagliante. Durante la nota trasmissione radiofonica di Ryan Seacrest, la cantante, oggi ventiquattrenne, ha rivelato che durante la promozione del suo quinto album da studio, Loud, e il conseguente tour, la sua dieta è volata via dalla finestra, sfoggiando curve più burrose: «È difficile – ha detto la cantante – mantenere un qualsiasi tipo di routine quando il programma è sconnesso. E così non ho idea di come io stia continuando a perdere peso».

Ma come tutte le donne, anche la bella cantante delle Barbados continua ad essere scontenta del suo aspetto, nonostante una forma smagliante: «In realtà è abbastanza fastidioso – continua – non ho più sedere, non ho tette, e già non ne avevo, ma così è troppo!».

Britney Spears quasi calva (di nuovo): la cantante tradita dalle extensions

Britney Spears - exstension.JPG

britney-spears-shaved-head.jpgDa quando Britney Spears rasò i capelli a zero tre anni e mezzo fa (nel 2008), la sua chioma fluente e morbida non è stata più la stessa, colpa forse delle extensions, che qualche volta, come nella foto pubblicata oggi da US Magazine, l’hanno tradita. Se da una parte essere pelata le ha permesso di sperimentare con parrucche e tagli diversi, sfoggiati anche negli ultimi videoclip musicali, dall’altra la cantante della Louisiana non è stata più padrona dei suoi capelli, che spesso appaiono stopposi e indomabili. Martedì scorso Britney, mentre camminava per strada indossando con nonchalance una canotta arancione, degli shorts e stivali marroni, è stata fotografata con una grande parte di capelli mancati sul lato destro della sua testa, colpa probabilmente delle extensions che l’hanno tradita sotto l’occhio attento dei paparazzi.

Nel frattempo, per la gioia dei fan e non solo, dal sito americano del magazine arriva la conferma che la cantante è al lavoro sul suo nuovo album, seguito del fortunato Circus.