Dido pronta a tirare le somme con il suo primo “Greatest Hits”

dido greatest hits.jpg

Il 2013 sarà ricordato come l’anno dei grandi ritorni musicali delle principali artiste femminili di sempre: da Lady Gaga a Britney, da Katy Perry a Avril Lavigne. Donne, artiste e stili diversi, tutte unite da una sola certezza: pubblicare un lavoro inedito da studio entro la fine dell’anno. E la sfida ai primi posti delle classifiche è già partita, e se tra le artiste “maggiori” questo primo round sembra esserselo aggiudicato la Perry con la sua Roar, mentre la trasgressiva Miley Cyrus gioisce per il primo posto dell’album Bangerz, le altre non stanno di certo a guardare, postando lyrics video e collaborazioni inedite. Ma cè anche chi con dodici anni di carriera alle spalle, più che andare avanti sente il bisogno di guardarsi indietro e tirare le somme. Dopo la pubblicazione del suo quarto album di inediti, Girl who got away, pubblicato quest’anno, Dido annuncia su facebook la pubblicazione del suo primo Greatest Hits ufficiale, la cui uscita è prevista per il prossimo 25 Novembre, postandone la tracklist scritta di suo pugno su instagram. Come si evince dalla foto, il cofanetto si comporrà di due dischi, che ripercorreranno l’intera discografia della delicata cantante americana: da Here with me a Life for rent, da White Flag all’ultimo singolo No freedom. Nel secondo album versioni alternative dei suoi successi, racchiudendo collaborazioni con i migliori produttori musicali del momento, da Timbaland a DJ Cobra, da Cedric Gervais a MJ Cole. Il secondo disco però andrà inoltre ad arricchirsi di un nuovo brano inedito, che farò da traino a questa interessante antologia, NYC.

tracklist dido.jpg

Whitney Houston, un duetto con R. Kelly e un “best of”

Whitney Houston best of 2012.jpg

Whitney Houston R Kelly I Look to you.jpgLa morte di un pittore fa, per ovvie ragioni, balzare alle stelle il valore delle sue opere, che diventano pezzi unici. In musica questo meccanismo non c’è, ma la scomparsa di un artista, soprattutto se di talento, conferisce un valore inestimabile a tutte quelle registrazioni e demo lasciate fuori dai suoi album ufficiali. E così fioccano i Box set e le Deluxe Edition di opere già edite. Se i fan della compianta Amy Winehouse infatti vedranno la pubblicazione di un ricco cofanetto, anche video questa volta, ad un anno dalla scomparsa della cantante britannica, il cui ricavato andrà alla fondazione omonima gestita dal padre, quelli di Michael Jackson hanno già visto ben due Anniversary Edition per i venticinque anni di Thriller, prima, e Bad, adesso, con tanto di tracce demo e rarità live.

Anche Whitney Houston, scomparsa solo da pochi mesi, avrà un album antologico postumo. Se è toccato al film-remake Sparkle darci l’ultima prova di attrice, e cantante per la colonna sonora insieme a Jordin Sparks, il Greatest Hits invece, oltre a far ascoltare un brano inedito ai suoi fan, ci dona anche un duetto virtuale di Whitney: si tratta del pezzo I Look to you, brano tratto dall’omonimo disco del 2009, che sancì il ritorno sulla scena musicale della Houston a sei anni di distanza dal suo ultimo disco di inediti. Una registrazione alternativa durante una sessione fuori programma per l’album, che la cantante incise dopo aver smesso di fumare per due settimane, e che la Sony ha chiesto di far registrare anche al rapper R. Kelly, il quale l’aveva cantata al funerale dell’artista.

I Will Always Love You: The Best of Whitney Houston, questo il titolo dell’album che uscirà il prossimo 13 Novembre, che in diciotto tracce ambisce ad essere la più completa retrospettiva di successi della Houston.

Marilyn Monroe: “Incomparable” la raccolta per ripercorrerne la carriera e la vita

01_01181054.jpg

Esattamente cinquant’anni fa moriva Marilyn Monroe, la bionda che ha fatto impazzire Hollywood, venne ritrovata senza vita nella sua abitazione, morta in circostanze che, ancora oggi sembrano misteriose: suicidio o omicidio? Continuano a domandarsi i fan e gli amanti del mistero, mentre il mito di Norma Jane Baker, questo il suo vero nome, è cresciuto a dismisura. Marilyn era quella che oggi potremmo definire un’attrice, ma anche una cantante. Spesso infatti nelle sue pellicole, da A Qualcuno piace Caldo a Gli Uomini preferiscono le Bionde si è cimentata in stacchetti e brani divenuti famosissimi: chi non conosce I wanna be loved by you o Diamonds are the girl best friends. Pezzi che hanno accompagnato intere generazioni, e hanno ispirato artiste del calibro di Madonna e Christina Aguilera che hanno provato a confrontarsi e reinterpretare, ognuna a modo proprio, il mito senza tempo della donna più bella del mondo.

Oggi la celebriamo parlando di una raccolta completa dei suoi più grandi successi, brani estratti dalle colonne sonore che hanno contribuito a rendere immortali i suoi film. Incomparable, questo il titolo del triplice album nell’edizione Deluxe, che mette insieme sessantasette tracce (trentacinque nella standard) che ripercorrono la sua carriera e la sua vita: dall’esibizione dal vivo per gli auguri del presidente Kennedy ai duetti con Jane Russell e Laurence Olivier. Un lavoro completo, per (ri)scoprire e conoscere una Marilyn anche inedita.

Jennifer Lopez: il mistero è finalmente svelato

Jennifer Lopez Dance Again The Hits.jpg

Fino a qualche settimana fa Jennifer Lopez non sapeva che piega avrebbe preso il suo nuovo progetto discografico. Anticipato dal singolo Dance Again, che la vede di nuovo in coppia con Pitbull (dopo On the floor dello scorso anno), l’album non aveva ancora un’identità ben definita. Ebbene per i fan della cantante portoricana l’attesa è finalmente finita, e qualche ora fa la bella Jennifer ha finalmente annunciato ai suoi quattordici milioni di fan su facebook che il disco sarà il suo primo album antologico, che racchiuderà i maggiori successi dell’artista, dagli esordi del 1999 ad oggi. Il disco s’intitolerà Dance Again… The Hits, e si comporrà di tredici brani, di cui due (quasi) inediti. Oltre alla hit che la vede in questi giorni ai vertici delle classifiche con il rapper americano, lungo la tracklist ritroviamo infatti anche Goin’ in (con la partecipazione di Flo Rida), brano già in vendita su iTunes, che farà parte anche della colonna sonora del nuovo Step Up in uscita in America questa estate.

Sono tredici i brani, che lasciano fuori però molti dei brani storici dell’artista, a cominciare da Play, il cui video fu uno dei più costosi della storia della musica contemporanea, Let’s Get Loud, I’m gonna be alright così come la “singolografia” spagnola.

The Hits sembra infatti orientare i fan al nuovo sound più dance della cantante, il cui sapore latino è adesso lasciato sul fondo. Questa la tracklist completa del disco, che sarà pubblicato su iTunes il prossimo 24 Luglio, e che è possibile pre-ordinare sin d’ora:

 

1 Dance Again (feat. Pitbull)

2 Goin’ In (feat. Flo Rida)

3 I’m Into You (feat. Lil Wayne)

4 On the Floor (feat. Pitbull)

5 Love Don’t Cost a Thing

6 If You Had My Love

7 Waiting for Tonight

8 Get Right (feat. Fabolous)

9 Jenny from the Block (Track Masters Remix) [feat. Styles P. & Jadakiss]

10 I’m Real (Remix) [feat. Ja Rule]

11 Do It Well

12 Ain’t It Funny (Remix) [feat. Ja Rule & Caddillac Tah]

13 Feelin’ So Good (Remix) [feat. Big Pun & Fat Joe]

Kylie Minogue: nell’attesa di “K25” arriva nei negozi un nuovo best of

kylie-minogue-the-best-of-kylie-minogue-2012.jpg

Nell’attesa di K25, raccolta che celebra i venticinque anni di carriera, la cui tracklist questa volta è stata votata dagli stessi fan on-line, e che ripropone i pezzi storici della cantante in chiave acustica e orchestrale, è arrivato sullo scaffale un nuovo Best of di Kylie Minogue, che in questi giorni è ritornata in radio con l’inedito Timbebomb, che sarà incluso nella raccolta in uscita questa estate.

Per i fan dell’artista australiana questa non è proprio una novità. Sono state già tante infatti le raccolte antologiche proposte dalla diva nel corso degli anni, che hanno provato a mettere insieme tutti i suoi successi: dal Ultimate Kylie del 2004, anticipato dall’allora inedito I Believe in You, a Hits dello scorso anno, raccolta incompleta dei suoi successi per il solo mercato nipponico.

Ma questo nuovo Best of, aggiornato fino ad Aphrodite, undicesimo disco di inediti dell’artista, datato 2010, racchiude davvero tutti i maggiori successi della Minogue, dal planetario Can’t get you out of my head del 2001, all’ultima Get outta mu way, passando per le hit di Body Language, Slow e Red Blooded Woman, fino a risalire successi storici come Locomotion e I Should be so Lucky della fine degli anni ’80. Nessun inedito in questo disco, di cui è presenta anche la versione CD/DVD con i videoclip di Kylie, tuttavia questa raccolta completa consente ai fan di avere riuniti in un unico supporto le hit preferite di Kylie, e a chi non la conosce di (ri)scoprire un’artista che ha saputo portare un po’ di Australia in tutto il mondo.

Jennifer Lopez: in arrivo un “best of” per il prossimo anno

Jennifer Lopez.jpgA oltre dieci anni dal suo debutto nel mondo della musica, Jennifer Lopez è finalmente pronta a tirare le somme di una carriera che talvolta ha oscurato persino la sua prima passione, la recitazione. Secondo quanto riporta oggi il sito americano di MTV News, reduce dal ritrovato successo nelle chart di tutto il mondo con Love?, la bella cantante portoricana, che ci ha regalato hit come If you had my love, Love don’t coast a thing, I’m real e molte altre, starebbe pianificando un album antologico che raccolga finalmente tutti i suoi successi che ne hanno fatto una delle artiste più glamour ed amate di sempre.

«Una settimana fa ho ricevuto una telefonata che mi diceva che il Greatest Hits album di Jennifer Lopez si sta avvicinando – ha detto il produttore Kuk Harrel al sito news americano – adesso sto solo aspettando che si faccia un programma e mi facciano sapere quali canzoni stiamo tagliando e cose del genere».

 Nel frattempo Jennifer Lopez si gode il successo di Papi, ultimo singolo estratto da Love?, la cui clip, e brano fanno anche da colonna sonora allo spot della nuova Fiat 500, e dei tanti marchi, tra cui L’Oreal, che si contendono il suo nome quale testimonial.

Sade: la tracklist e le date del tour

9310ba04d33b25e13fee4c596801a07.jpg

Ve ne ho parlato qualche giorno fa, la band inglese Sade il prossimo 3 Maggio 2011 pubblicherà l’album antologico The Ultimate Collection, raccolta completa di tutti i successi del gruppi dagli esordi del 1984 all’ultimo lavoro discografico, Soldier of Love, del 2010. È di poche ore fa l’annuncio della tracklist ufficiale che comporrà questo nuovo progetto, ventinove brani in tutto, tra hit, remix e inediti. E saranno quattro, non tre come ho detto qualche giorno fa, i brani mai pubblicati in precedenza che vanno ad arricchire questo album: oltre alla già annunciata collaborazione con il rapper Jay-Z, per The Moon and the Sky, ci saranno Still in love with you, Love is found e I would never have guessed. Nel doppio disco sono stati inseriti anche molti pezzi lasciati fuori dal best of. È già possibile pre-ordinare il disco on-line, insieme ai biglietti dei concerti dell’imminente tour. Ecco la tracklist completa e i link per tutte le info e le date:

 

Disc 1

Your Love Is King

Smooth Operator

Hang On To Your Love

The Sweetest Taboo

Is It A Crime

Never As Good As The First Time

Jezebel

Love Is Stronger Than Pride

Paradise

Nothing Can Come Between Us

No Ordinary Love

Kiss Of Life

Feel No Pain+

Bullet Proof Soul+

 

Disc 2

Cherish The Day

Pearls

By Your Side+

Immigrant+

Flow+

King Of Sorrow+

The Sweetest Gift+

Solider Of Love+

The Moon And The Sky+

Babyfather+

Still In Love With You**

Love Is Found**

I Would Never Have Guessed**

The Moon And The Sky (Remix Featuring Jay-Z)**

By Your Side (Neptunes Remix)+

 

+ Non nel “Best Of”

** mai pubblicato prima

 

http://www.myplaydirect.com/sade/details/5868151?cid=lg:4yo&utm_medium=referral&utm_source=sade.com

http://web.epicrecords.com/sade/preorder-ticketpresale/

Sade: la band inglese ritorna con un best of e un’unica tappa italiana

sade_ultimate_packshot_rgb.jpgLa band dei Sade non è molto prolifica, in quasi trent’anni di carriera sono soltanto sei gli album di inediti finora pubblicati. Ma i fan sanno bene che ciò che da sempre contraddistingue il gruppo inglese non è la quantità, ma la qualità dei loro lavori discografici. Sade infatti è lo standard dell’R&B elegante e raffinatissimo. A dispetto di un precedente best of pubblicato nel 1994, quest’anno il gruppo britannico ritorna con The Ultimate Collection, una raccolta completa di tutti i successi che li hanno fatti conoscere ed apprezzare in tutto il mondo, dai primi successi dell’album di debutto Diamond Life del 1984 a Soldier of Love pubblicato lo scorso anno. Un’occasione unica per conoscere e (ri)ascoltare brani come By your side (recentemente regalato alla compilation benefica “Songs for Japan”), No ordinary love e molti altri, successi interpretati come sempre dalla calda e suadente voce della vocalist e leader Sade Adu. Ma la raccolta includerà anche tre inediti, tra cui Moon & The Sky, in collaborazione con il rapper Jay-Z. La data di uscita è fissata per il prossimo 3 Maggio, e segna anche l’inizio del tour mondiale che partirà da Nizza per arrivare in Italia, con un’unica tappa al Forum di Milano, il prossimo 6 Maggio 2011.

Katherine Jenkins, la nuova raccolta della bellissima soprano gallese

Katherine-Jenkins-The-Ultimate-Coll-488153.jpg

Se avete conosciuto solo di recente la bravissima Katherine Jenkins, bellissima mezzo-soprano gallese vista in Italia grazie a qualche ospitata in TV, e volete acquistarne un CD, ma non sapete quale scegliere tra la sua già vasta discografia, The Ultimate Collection, benché non renda giustizia alle tante interpretazioni della cantante lasciate fuori, è di sicuro la risposta ideale alla vostra indecisione.

È sempre un po’ azzardata la parola “ultimate”, definitiva, per una raccolta antologica di un artista vivente, soprattutto se, come in questo caso, si tratta addirittura di una carriera così giovane, con già un greatest hits all’attivo. Utilizzata spesso per enfatizzare l’importanza di un prodotto discografico, finisce invece tragicamente per presupporre uno stop temporaneo o definitivo del cantante di turno, come se la Collection in questione fosse custode della sua essenza musicale lasciata in eredità ai posteri. Tuttavia, The Ultimate Collection della Jenkins, che tenta di riassumere in diciassette brani i primi cinque anni di carriera dell’artista, ha il pregio di proporre per la prima volta su compact interpretazioni rare della soprano mai pubblicate, come il bellissimo I could have danced all night e la cover Don’t cry for me Argentina, qui presenti come bonus track, ma anche il rarefatto I Dreamed of You.

Tra le hit ormai storiche della Jenkins, non poteva mancare Time to say goodbye, cover inglese della canzone Con te partirò di Bocelli, qui in solo version e L’Amore sei tu, reinterpretazione italiana di I will always love you. Un album tutto sommato interessante per i neofiti, a patto di acquistarne via via la discografia completa della bella e brava Kathrine Jenkins.

 

1.         Time To Say Goodbye 

2.         Hallelujah         

3.         L’Amore Sei Tu (I Will Always Love You)          

4.         I Vow To Thee, My Country      

5.         Quello che farò (sarà per te)     

6.         Nella Fantasia  

7.         Hymn to the Fallen       

8.         The Flower Duet          

9.         Pie Jesu          

10.       Calon Lan        

11.       Caruso

12.       Vide cor meum

13.       O Mio Babbino Caro    

14.       Music Of The Night      

15.       I Could Have Danced All Night 

16.       I’ve Dreamed Of You (Questo e per te) 

17.       Don’t Cry For Me Argentina

Robbie Williams: a fine anno “In & Out of Consciousness” il secondo best of

RW_In_and_Out_of_Consciousness_2010.jpg

A vent’anni dal suo debutto come solista, Robbie Williams è pronto a tirare le somme della sua carriera e si prepara al lancio del suo secondo Greatest Hits, intitolato In & Out of Consciousness, che arriva a pochi anni dalla sua prima raccolta antologica, pubblicata solo nel 2004, che, compressa in un solo disco, aveva lasciato fuori molti brani dell’artista. Questo secondo best of sarà infatti un più completo excursus nell’evoluzione di musicale dell’ex Take That che non dimentica le sue origini e, nei trentasette brani che compongono la tracklist, inserisce ben due canzoni con gli ex compagni di gruppo. Il primo, in uscita il 4 ottobre, intitolato Shame, vergogna, è cantato in coppia con il collega rivale Gary Barlow, attualmente leader della band, e sarà il singolo di lancio di questa compilation, la cui uscita è prevista per il prossimo 8 Ottobre. Il video per questo primo brano, secondo le ultime indiscrezioni che provengono dalla rete, avrà un’ambientazione western gay in stile Brokeback Mountain, e potrebbe vedere i due cantanti scambiarsi tenere effusioni. Il secondo brani inedito invece, Everything Changes, tutto cambia, vede la collaborazione di tutti i Take That e chiude la raccolta come un ideale ciclo del percorso artistico di Williams.

Non mancano le storiche collaborazioni che hanno caratterizzato la carriera di Robbie, da Kylie Minogue con la quale cantava Kids, alla cover di Frank Sinatra in chiave natalizia in cui duettò con l’attrice premio Oscar Nicole Kidman. Un vero e proprio viaggio nel tempo che muove i primi passi da Angel, primo grande successo del cantante, fino alle ultime produzioni di musicali dell’ultimo album Reality killed the Video Star, pubblicato lo scorso anno. Un ponte tra passato e presente con cui Williams vuole dirigersi verso il suo futuro musicale.

 

Ecco la tracklist completa:

CD1

1 Shame (with Gary Barlow)

2 Heart And I

3 You Know Me

4 Bodies

5 Morning Sun

6 She’s Madonna

7 Lovelight

8 Rudebox

9 Sin Sin Sin

10 Advertising Space

11 Make Me Pure

12 Tripping

13 Misunderstood

14 Radio

15 Sexed Up

16 Something Beautiful

17 Come Undone

18 Feel

19 Mr Bojangles

 

CD2

1 I Will Talk And Hollywood Will Listen

2 Somethin’ Stupid (with Nicole Kidman)

3 The Road To Mandalay

4 Eternity

5 Let Love Be Your Energy

6 Supreme

7 Kids (with Kylie Minogue)

8 Rock DJ

9 It’s Only Us

10 She’s The One

11 Strong

12 No Regrets

13 Millennium

14 Let Me Entertain You

15 Angels

16 South Of The Border

17 Lazy Days

18 Old Before I Die

19 Freedom

20 Everything Changes (with Take That)