Mika pubblica “Songbook Vol. 1”: nel best of il giudice di X Factor duetta con Chiara

mika-songbook-vol-1.jpg

Tempo di festa, tempo di best of. Come ormai risaputo il Natale è il periodo dell’anno più adatto per pubblicare un antologico, che ripercorra la carriera e si trasformi nel perfetto regalo per amici e parenti. Se sul fronte italiano Laura Pausini, con il suo 20 Greatest Hits, ha catalizzato su di sé l’attenzione, su quello internazionale sono tanti gli artisti che hanno deciso di tirare il punto della situazione. Tra questi Mika, che, diventato giudice di X Factor Italia, pubblica adesso Songbook Volume 1, tirando le somme di questi primi sei anni di carriera. Probabilmente per un best of è un po’ prestino, e tre album in archivio sono forse un po’ pochi da riassumere, ma mai momento fu (mediaticamente) migliore. Celebri infatti sono le citazioni del cantante libano-inglese sul web, in un italiano spesso azzardato, confuso e divertente. Il disco è in compenso il modo ideale per (ri)scoprire l’artista dal debutto con Grace Kelly a Relax, da Rain a Happy Ending. Tante le collaborazioni collezionate dall’artista in questi anni da Pharrell Williams che ritroviamo in Celebrate a Ariana Grande in Popular Song, fino al produttore Benny Benassi. Nel disco trova posto anche un duetto con Chiara, ultima vincitrice di X Factor, che canta con lui Stardust. Songbook è infatti un disco X-Factor-centrico e orientato forse più al pubblico italiano che all’estero, ma l’ideale per apprezzare la musica del cantante.

Britney Spears: anteprima animata del video “Oh la la”

britney spears - puffi.jpg

Come ormai molti sapranno, Britney Spears ha inciso Oh la la, brano portante della colonna sonora del film “I Puffi 2”. La cantante ha girato anche il video, la cui premiere è fissata per domani a mezzogiorno (ora americana). Secondo alcune dichiarazioni fatte dall’artista in merito, la cantante avrebbe inciso il pezzo per far felici i suoi figli, grandi fan del primo capitolo della pellicola. Il video includerà proprio i due figli Jayden Jaymes, 6 anni, e Sean Preston, 7, avuti dal primo marito Kevin Federline. Britney ha parlato del video durante la trasmissione radiofonica di Ryan Seacrest il mese scorso: «I miei figli stavano benissimo sul set – ha confidato Brit – interpretano se stessi, ma quando abbiamo fatto le riprese del video, io non potevo vederli. Ero al trucco e parrucco, così dopo sono andata a vedere cosa hanno fatto in video, ed erano adorabili». 

Stanco ad alcune immagini animate diffuse dalla stessa Britney sul web, il video avrà dei momenti di ripresa da studio che si alterneranno a spazi esterni, in cui la Spears appare davvero in gran forma, ricordando le clip degli esordi. 

Kylie Minogue festeggia il compleanno con “Skirt”

kylie.jpg

«Forse sarà anche il mio compleanno, ma io continuo a lavorare» così Kylie Minogue ha postato una sua foto on-line, festeggiando il giorno del suo compleanno nello studio di registrazione. Alla soglia dei quarantacinque anni, l’Afrodite della musica è instancabile, e appare più in forma che mai intenta a sfornare presto un nuovo lavoro discografico. Capitolo musicale che si preannuncia interessante e ricco di collaborazioni. A cominciare da Chris Lake, che celebra il genetliaco della cantante postando on-line una demo che potrebbe entrare a far parte del prossimo disco della Minogue. Il pezzo s’intitola Skirt, ed è prodotto oltre che da Lake anche da The Dream. Skirt si avvicina molto a quel sound che Kylie ha indagato nel suo decimo album da studio, X. Un brano dance eppure roccheggiante, che vede una Minogue più trasgressiva e energica che mai.

Rihanna svela la copertina di “Unapologetic” e posa nuda per “Nude”

Rihanna - Unapologetic (cover).jpg

Che Rihanna fosse instancabile l’avevamo capito: in soli tre anni infatti la bella cantante delle Barbados ha confezionato ben tre album da studio, evolvendo, ad ognuno il proprio sound. Ma che RiRi stesse per pubblicare ancora un nuovo album di inediti, quello, i fan forse non se l’aspettavano. Reduce dal successo di Talk that Talk, pubblicato appena lo scorso novembre, Rihanna è già pronta per il suo prossimo capitolo discografico, che accompagnerà i fan in tour per il prossimo 2013. Anticipato dal singolo Diamonds, co-scritto con Sia Furler, insieme alla produzione di Benny Blanco e StarGate, il pezzo fonde elettronica, soul e pop, l’album, che s’intitolerà Unapologetic, impenitente, e che arriverà sugli scaffali e negli store digitali il prossimo 19 Novembre.

E sulla sua pagina ufficiale oggi Rihanna svela l’artwork di copertina, in cui, con taglio nuovamente alla maschietto (come nel 2008) posa nuda, coperta solo di parole. E sul corpo della cantante, sul quale s’intravede l’ormai noto tatuaggio della dea egizia Iside sul petto, si leggono parole come diamanti, amore, coraggioso, divertimento. Concetti positivi che forse caratterizzeranno quella che la stessa RiRi ha definito la sua “nuova era” musicale.

Nel frattempo Diamonds, pur avendo mancato la number one ha debuttato al ventitreesimo posto della Billboard Chart, arrivando alla diciottesima posizione questa settimana, con buone probabilità di risalita in vista del lancio del videoclip ufficiale dell’artista.

Ma se pensate che Rihanna nell’attesa dell’uscita di questo settimo disco stia a casa a rigirarsi i pollici, beh, sbagliate di grosso: la camaleontica cantante infatti, ritratta da Tony Duran, mostra una fluente chioma bionda per la campagna di Nude, la sua nuova fragranza, vestita solo di sexy lingerie e coperta appena maliziosamente da un velo.

Mariah Carey ritorna “trionfante” con Rick Ross e Meek Mill…ma (ci) delude

Mariah Carey - Triumphant (cover).jpg

Con una copertina che ricorda forse più la pubblicità del Magnum Algida, Mariah Carey ritorna sulle scene musicali con il suo nuovo singolo, Triumphant (Get ‘em), brano che anticipa l’uscita del nuovo album di inediti, il primo dopo la gravidanza, la cui pubblicazione è prevista per fine agosto. Per questo attesissimo came back, Mariah ha scelto la collaborazione dei rapper Rick Ross e Meek Mill. Triumphant, in vendita dal prossimo 7 Agosto, è un pezzo R&B dalle atmosfere rarefatte, in cui la Carey sembra tuttavia “risparmiarsi”. Il brano infatti non mette in luce la voce dell’artista, eclissata dal rap, quasi il featuring fosse la stessa Mariah, e che ne fa forse un brano che meglio si adatta ad un pubblico statunitense. E non è un caso questo, dato che Mariah è uno dei nuovi volti del talent American Idol (con un contratto da diciassette milioni di dollari per una stagione!), e sull’onda del successo di quello che è uno dei programmi più visti negli Stati Uniti, potrà in questo modo pensare ad un’ottima strategia promozionale nel proprio paese. C’è tuttavia da sperare che il nuovo disco della Carey non segua tutto la scia di questo pezzo, diciamolo, un po’ deludente, ma che lasci spazio anche a qualche ballad e le vere emozioni che la mini-diva americana ha saputo regalarci in questi anni.

Lady Gaga: «Il video di “Judas” è un’affermazione sociale»

h7E73.png

Ragazzi miei è inutile negarlo: negli ultimi dodici mesi si parla solo di lei, Lady Gaga, la nuova star della musica (e icona della moda) mondiale, che non solo ha scalato le classifiche ed è stata in testa per oltre sette settimane con il nuovo singolo Born this way, ma che in poco più di un anno e mezzo ha già collezionato collaborazioni prestigiosissime, da Beyoncé, con un duetto che le ha fruttato un Grammy Awards, a Jennifer Lopez, per la quale ha scritto ben due canzoni per l’ultimo album Love?. Ancora una volta Miss Germanotta è riuscita a catalizzare l’attenzione dei media con il secondo singolo estratto dal suo imminente album Born this way (in uscita il 23 Maggio). Stiamo parlando di Judas, il cui testo ha già fatto discutere, non solo per l’omonimia con il più noto discepolo-traditore, ma anche per i controversi riferimenti religiosi, cui farà anche riferimento il videoclip, ma Lady Gaga ha subito puntualizzato: «Non vedo il video come una dichiarazione religiosa – ha detto la cantante in una recente intervista a E! – ma come un’affermazione sociale. L’ho visto come una dichiarazione culturale».

Una speciale versione del video di sette minuti, un vero e proprio cortometraggio come ormai ci ha abituati Gaga, verrà presentata alle diciannove di oggi (ora americana, quindi dovremo attendere fino all’una di questa notte o, per i dormiglioni, domattina) sul canale ET, per poi essere pubblicato sul canale VEVO. Nel frattempo eonline.com ha pubblicato un caps, con l’accenno di una coreografia, per ingolosire ulteriormente i fan della cantante che però precisa: «È una metafora, non vuole essere una lezione biblica».